Nelle gare della giornata numero 31 della Serie A 2018/2019 che riguardano la "zona salvezza" ci sono dei risultati importanti che mettono grande pressione al Bologna di Mihajlovic, che domani ospiterà in casa il Chievo Verona in un vero e proprio spareggio: goal e divertimento a Udine, con i friulani che hanno sconfitto in casa per 3-2 l'Empoli grazie alla doppietta di Rodrigo De Paul e gran gol di Rolando Mandragora; mentre il Cagliari ritrova il successo in casa battendo 2-1 la Spal grazie alle reti di Faragò e Pavoletti che rendono vano il  goal di Antenucci. Dopo la vittoria del Frosinone a Firenze, altri risultati che danno un indirizzo per le prossime sfide che si preannunciano caldissime per la "zona retrocessione".

 

La squadra di Igor Tudor ha raccolto 7 punti nelle ultime tre partite e oggi ha trovato una vittoria importantissima dopo aver rincorso per ben due volte l'Empoli, che si è presentato in maniera spavalda alla Dacia Arena e ha trovato il goal per ben due volte con Ciccio Caputo, al 14° goal in campionato, e Rade Krunic. Hanno firmato la vittoria dei friulani la doppietta di Rodrigo De Paul, che ha firmato un grande goal dedicandolo all'infortunato Behrami, e un tiro al volo di Mandragora, che trova di nuovo una grande rete dopo quella bellissima contro il Genoa. L'Udinese raggiunge quota 32 punti, aggancia la Spal e si porta a -1,-2 e -3 da Genoa, Parma e Sassuolo.

Da sottolineare la pregevole fattura delle reti toscane: la prima su uno schema da fermo riuscito alla perfezione e al seconda con una serie di giocate di grande qualità da parte dei calciatori offensivi di Andreazzoli.

Cagliari vola con Pavoletti: Spal battuta 2-1

Torna alla vittoria il Cagliari dopo la sconfitta in casa con la Juventus e a decidere lo scontro con la Spal è il solito Leonardo Pavoletti, che di testa ha regalato 3 punti fondamentali ai sardi. Ad aprire l'incontro ci aveva pensato Paolo Faragò ma Mirco Antenucci aveva trovato il pareggio su rigore. I sardi salgono all'11° posto e con 36 punti la squadra di Maran è quasi in salva. L'undicesimo sigillo della stagione del centravanti del Cagliari non poteva che arrivare di testa e ha ridato il sorriso a Pavoletti cheta vivendo un ottimo periodo, che lo ha visto protagonista anche con la Nazionale.

La Spal si è presentata alla Sardegna Arena senza Lazzari e ha giocato una gara non proprio entusiasmante: nel finale non è stata proprio coraggiosa nella gestione del momento peggiore degli avversari ed è proprio in quella fase che sono concentrati i maggiori rimpianti di Leonardo Semplici e dei suoi ragazzi.