Il ritorno a Genova del prossimo weekend, dove ha già allenato dal 2007 al 2009, non sarà come tutti gli altri. Walter Mazzarri dovrà infatti seguire la sfida del suo Torino contro i blucerchiati, dalla tribuna dello stadio "Ferraris". A fermare per un turno il tecnico granata ci ha pensato il giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, che ha sanzionato il livornese con cinquemila euro di multa e lo stop di una giornata per le veementi proteste contro l'arbitro di Torino-Fiorentina ed il relativo allontanamento dalla panchina deciso dal sig. Fabbri.

Le motivazioni del giudice sportivo

Mazzarri, che era già in diffida, è stato punito “per avere, al 29esimo del primo tempo, entrando sul terreno di giuoco, contestato in maniera plateale e con atteggiamento aggressivo una decisione arbitrale – si legge nel testo della decisione del giudice – Il suddetto, riportato a fatica all’interno dell’area tecnica da un proprio dirigente, inoltre si divincolava e perdurava nell’atteggiamento provocatorio nei confronti degli ufficiali di gara; alla notifica del provvedimento di allontanamento, tardava l’uscita dal recinto di giuoco contestando tale decisione ancora con plateale gestualità; infine, mentre si dirigeva nel tunnel che adduce agli spogliatoi, ritornava sui suoi passi per rivolgere al quarto ufficiale, ad alta voce, il proprio disappunto".

Gli altri squalificati in Serie A

In panchina per la sfida di Marassi contro l'undici di Marco Giampaolo, andrà dunque Nicolò Frustalupi: il vice di Walter Mazzarri, che aveva già guidato la squadra anche nello scorso campionato in occasione della partita giocata al "Grande Torino" contro l'Udinese e vinta per 2 a 0. Oltre alla squalifica dell'allenatore del Torino, il giudice sportivo ha fermato per un turno anche tre calciatori del nostro massimo campionato: il difensore del Genoa Romero, e i centrocampisti Schiattarella della Spal e Barillà del Parma.