Sono giorni importanti per Monza, anche se questa volta il Gran Premio non c'entra nulla. Sul campo del golf club Milano, è infatti scattato l'Open d'Italia: appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del green. Tra i tanti appassionati, sono molti gli ex calciatori che hanno deciso di impugnare un ferro e di spedire una pallina in buca.

A margine dell'avvio della 74esima edizione del torneo, tappa importante anche in vista della Ryder Cup 2022 (la sfida fra Europa e Stati Uniti che sarà ospitata per la prima volta dall'Italia), l'ex Juventus Alessio Tacchinardi ha parlato della sua passione per il golf: "Sono molto appassionato e gioco da tantissimi anni – ha spiegato l'attuale opinionista di Premium – Chi è il più bravo tra noi ex calciatori? Del Piero e' il piu' forte, anche se mi hanno detto che Boghossian è di un livello alto".

Del Piero e l'amore per il golf.

L'ex centrocampista della Juventus di Marcello Lippi, capace di vincere diversi scudetti e l'indimenticabile Champions League del 22 maggio 1996, è stato colui che ha convinto l'ex capitano bianconero a provare a scendere sul green: "E' successo un po' di anni fa a Châtillon, allora sede del ritiro della Juve – ha spiegato Del Piero, in un'intervista rilasciata qualche mese fa a "La Stampa" – C’era un campetto dietro l’albergo e con il mio amico Alessio Tacchinardi abbiamo deciso di buttarci, nonostante la stanchezza per i primi giorni di preparazione dopo le vacanze.

"Abbiamo provato i primi colpi, è stato amore a prima vista. Il golf aiuta a concentrarsi, a entrare in una dimensione completamente diversa da quella che si è abituati a vivere in campo. E poi ci sono tutte quelle caratteristiche che rendono unico e speciale questo sport, a cominciare dallo stare all’aria aperta, prendersi del tempo per sé, godersi anche un po’ di silenzio, che non guasta".