Ha dovuto faticare più del previsto il Barcellona per avere la meglio della quartultima Alaves nel posticipo della 21a giornata della Liga. La squadra di Valverde, nel giorno dell’esordio in campionato di Coutinho, sotto di una rete per 70’ al Camp Nou è riuscita a conquistare i 3 punti con i gol dei soliti noti Suarez e Messi. I blaugrana consolidano il primato con 11 punti sull’Atletico, allungando sul Valencia, terzo a 17 lunghezze di distanza. Real quarto con 19 punti da recuperare (con una partita in meno).

Barcellona, avvio in salita contro l'Alaves

Quella che doveva essere una partita sulla carta in scioltezza per il Barcellona inizia malissimo. I blaugrana con Coutinho nel trio di centrocampo e Paulinho a supporto di Suarez e Messi, non riescono ad ingranare e dopo 23′ si ritrovano sotto. Da un pallone perso da Messi si scatena il contropiede dell'Alaves che Guidetti finalizza nel migliore dei modi.

Messi e Suarez a segno, il Barça vola

Nella ripresa Valverde cambia i due terzini inserendo i titolari Jordi Alba e Sergi Roberto per gli evanescenti Digne e Semedo. Il match cambia volto e i padroni di casa spingono forte stringendo d'assedio gli avversari. Al 72′ gli sforzi del Barça sono premiati: azione eccezionale di Iniesta che permette a Suarez di realizzare la rete dell'1-1, per il 16° gol in campionato. L'ex Liverpool segna da 8 giornate consecutive, un record per i cinque top campionati del Vecchio continente. All'84' ci pensa Messi a regalare i 3 punti ai suoi con un sinistro su punizione che sorprende Pacheco. 20° sigillo stagionale nella Liga per il numero 10 protagonista di un momento eccezionale.

Siviglia, Muriel di tacco ma Montella incassa il pari al 93′

Dopo la vittoria in casa dell'Espanyol, il Siviglia di Montella incassa un bruciante stop. La formazione andalusa perde l'opportunità di centrare la seconda vittoria di fila nella Liga al 93′.  Avanti al 72′ grazie a un gol di tacco dell'ex Samp Muriel, gli andalusi subiscono l'1-1 del Getafe in pieno recupero, complice un'uscita infelice del portiere Rico. Il quarto posto occupato dal Real Madrid resta distante cinque lunghezze, col Villarreal sempre di mezzo.