La Serie A non si ferma, anzi tornerà immediatamente protagonista con la 30a giornata in inedita veste infrasettimanale. Seppur i giochi per lo scudetto sembrano ampiamente chiusi con la Juventus a +15 sul Napoli, a nove giornate dal termine del campionato tutto il resto è ancora aperto: dalla lotta per l’ingresso in Champions League e in Europa League fino alla corsa salvezza che, Chievo a parte, vede ancora diverse squadre coinvolte nell’evitare la penultima e la terzultima posizione finale che vorrebbe dire retrocessione in Serie B. E allora è tempo anche di cominciare a dare uno sguardo alle statistiche e ai numeri totalizzati da diversi calciatori del nostro campionato in vista di questo finale di stagione che si annuncia molto emozionante.

Portieri inamovibili

Dai top club alle cosiddette ‘piccole’, sono tanti gli allenatori che non riescono a rinunciare neanche per un minuto ad alcuni calciatori giudicati insostituibili durante il corso di una partita, anche se giocata male. Sono definiti ‘stakanovisti’ del torneo, infatti, tutti coloro i quali sono sempre rimasti in campo senza essere mai sostituiti, totalizzando il maggior numero di minuti totali rispetto a tutti gli altri colleghi in Serie A. Lasciando per un attimo da parte i portieri, con i vari Donnarumma, Audero, Cragno, Skorupski, Sepe, Sportiello e Handanovic che hanno totalizzato anche loro un somma di 2880 minuti giocati, c’è un solo calciatore di movimento che può godere di questo singolare primato.

Gli stakanovisti dell’attuale Serie A (fonte Transfermarkt)
in foto: Gli stakanovisti dell’attuale Serie A (fonte Transfermarkt)

Caputo imprescindibile per l’Empoli

A differenza di quanto si potrebbe pensare non si tratta né di un difensore né di un centrocampista, ma di un attaccante, quelli che cioè più spesso sono soggetti alle sostituzioni a partita in corso. E invece nel caso di Francesco Caputo non è così. Il bomber empolese infatti, nonostante gli avvicendamenti sulla panchina toscana di Aurelio Andreazzoli e Beppe Iachini, è sempre stato schierato da titolare e mai sostituito in tutte le 29 partite disputate fin qui dal suo Empoli in questo campionato. Il 31enne di Altamura ha ricambiato la fiducia fin qui concessagli con 13 gol e 3 assist che hanno permesso alla società del presidente Corsi di mantenersi ancora in piena corsa per la salvezza, malgrado l’attuale terz’ultima posizione in classifica. Fino alla partita con la Juventus della scorsa giornata di campionato lo stesso trattamento era stato riservato al 34enne Matias Silvestre che però, causa squalifica, è stato costretto a saltare il match dell’Allianz Stadium e a lasciare, di conseguenza, il singolare primato al più giovane compagno di squadra.

Il rendimento di Caputo in questa stagione (fonte Transfermarkt)
in foto: Il rendimento di Caputo in questa stagione (fonte Transfermarkt)