L’Inter sabato sera affronterà il Benevento. Guardando la classifica sembra non ci sia partita. I valori assoluti dei club sono molto diversi, come gli ingaggi. E sul piatto va messo anche il bilancio estremamente negativo dei campani esterno dei campani, che fuori casa hanno sempre perso. Ma la squadra di Spalletti è scivolata al quinto posto, ha vinto solo una volta negli ultimi due mesi e mezzo e il Benevento invece dopo aver giocato bene contro Napoli e Roma hanno ottenuto un bel successo con il Crotone. A San Siro sicuro titolare il rientrante Perisic, mentre sarà almeno in panchina Icardi.

Inter: tornano Perisic, Icardi e Miranda

Spalletti ha diramato l’elenco dei convocati e a sorpresa sono inclusi anche Icardi e Miranda, c’è anche Perisic, ma il suo rientro era previsto. L’elenco non presenta ulteriori sorprese. Perché ci sono tutti i giocatori della rosa, compresi i giovani Pissardo e Pinamonti, reduci dalla sfida di Youth League persa ai rigori contro il Manchester City.

La formazione dell’Inter che sfiderà il Benevento

Perisic sarà titolare e giocherà alle spalle di Eder, confermato dal primo minuto. Icardi partirà dalla panchina e molto probabilmente avrà modo di giocare nell’ultima mezz’ora. Alle spalle dell’unica punta pareva dovess’essere per la prima volta titolare Rafinha, ma il brasiliano non è al top e potrebbe anch’egli partire dalla panchina. In difesa verso la conferma Cancelo, mentre Ranocchia è favorito su Miranda.

Spalletti su Rafinha e Icardi

Icardi dunque tornerà a giocare dopo quasi un mese, ma non sarà in campo dall’inizio, il rischio di un nuovo infortunio c’è ed è meglio non rischiare: “Caricarlo di 90 minuti dove poi non si sa dove si andrebbe a finire è un rischio che non correremo.”. Rafinha che era vicino all’esordio da titolare non è al top e difficilmente sarà nell’undici titolare:

Questa è stata un’altra settimana dove abbiamo dovuto alternare il suo impiego nelle tempistiche di allenamento, aveva un po’ di affaticamento muscolare. Oggi si è allenato anche se è stato di una durata ridotta. Può darci una mano.

L’obiettivo dell’Inter è la vittoria

L’Inter deve vincere. Spalletti lo sa meglio di ogni altro e dice che la squadra si è preparata come se dovesse affrontare il Real Madrid:

Ci siamo preparati molto bene, perché questa volta è il Benevento, ma poteva esserci qualunque altra squadra, anche il Real Madrid e noi l’avremmo sicuramente preparata allo stesso modo, il nostro avversario ora è la vittoria. Dobbiamo vincere, non guardiamo la classifica e pensiamo solo al Benevento.