La partita giocata a Valladolid, valida per la 27esima giornata del campionato spagnolo, è destinata a passare alla storia. Non tanto per il risultato (1-4 per il Real Madrid), quanto per ciò che è accaduto in un primo tempo pieno zeppo di episodi: due gol annullati, un rigore sbagliato e altri due gol regolari. Al quattordicesimo minuto, ai padroni di casa è stato infatti annullato il vantaggio siglato da Sergio Guardiola. Dopo il replay, le immagini mandate in onda dalla televisione spagnola hanno però mostrato una sala Var completamente vuota.

Il direttore di gara designato per la trasferta del Real Madrid, Jesus Gil Manzano, ha poi annullato una seconda rete del Real Valladolid proprio grazie all'ausilio del Var. Una decisione che ha scatenato la rabbia dei tifosi: scioccati dall'assenza degli assistenti di Manzano nella sala Var e inviperiti per il presunto aiuto concesso al Real Madrid.

L'immagine virale e la spiegazione dell'Uefa

In attesa delle decisioni della federcalcio spagnola, che nelle prossime ore dovrà analizzare ciò che è accaduto a Valladolid e prendere eventuali decisioni, il fermo immagine della sala senza i funzionari delle partite ad osservare l'azione sui monitor ha finito per diventare virale sui social network ed entrare nei trend topics spagnoli. Entrato in funzione all'inizio di questa stagione, il Var è dunque divento il protagonista principale della 27esima giornata della Liga.

Pochi giorni fa è stata invece la Champions League a farsi aiutare dal Video Assistant Referee, soprattutto nel delicato incontro che la Roma ha giocato e perso in Portogallo con il Porto. In quel caso, oltre alla presenza degli arbitri Var e della loro decisione, è arrivata anche la nota ufficiale dell'Uefa sui vari episodi controversi: una spiegazione che ha fatto chiarezza e archiviato subito le polemiche.