Slovacchia-Repubblica Ceca non è una partita come tutte le altre. Venticinque anni fa ci fu la storica divisione della Cecoslovacchia e chiaramente quando gli eredi di quella nazione si affrontano, in qualsiasi sport, nessuno vuole mai perdere. Se in palio ci sono poi tre punti pesanti cioè quelli che valgono la salvezza allora il match vale ancora di più. La Slovacchia ha perso in casa per 2-1 e la retrocessione nella Serie C della Nations League è vicinissima. Dopo il match il c.t. slovacco ha attaccato pesantemente l’interista Skriniar, giudicato il colpevole della sconfitta.

Le parole velenose del c.t. per Skriniar

Il match è stato deciso da un gol di Patrik Schick, l’attaccante della Roma è entrato al 73’ e tre minuti dopo ha segnato il gol della vittoria, colpendo con un bel colpo di testa. Il c.t. Kozak dopo la partita ha trovato il colpevole dell’incontro: Milan Skriniar, per lui non ha usato parole tenere: “Skriniar è stato uno dei peggiori, bisogna essere obiettivi. Si parla di un sacco di milioni ma il valore bisogna dimostrare sul campo”.

Schick ‘sfotte’ Skriniar

Ha fatto mea culpa il difensore dell’Inter che ha detto:

La cosa che mi dispiace maggiormente è che dopo aver raggiunto il pareggio e avuto buone occasioni, è arrivato il loro secondo gol. Non penso loro siano stati migliori di noi.

Schick, che con la sua nazionale ha una media realizzativa eccezionale, ha sottolineato, magari anche non volendo, l’errore di Skriniar: “Sono sbucato da dietro e Skriniar non mi ha visto proprio arrivare”.

Il primato di Hamsik

Nella partita in cui sono stati protagonisti in positivo Schick e in negativo Skriniar, un posto importante se l’è preso Hamsik, autore del gol del momentaneo 1-1 e soprattutto in campo per la 108esima volta con la Slovacchia, da oggi recordman assoluto di presenze con la sua nazionale.