Un calciatore dello Shakhtar Donetsk, squadra che ha sconfitto il Napoli nella gara d'esordio della Champions League la scorsa settimana, sarebbe risultato positivo al test antidoping. Secondo quanto riportato da fonti ucraine (Sportikka) e croate (Dnevik), il calciatore che avrebbe fallito l'esame è Dario Srna, espertissimo terzino destro croato e capitano della squadra di Fonseca. Il giocatore avrebbe fallito il test dopo il match con i partenopei. La Uefa per il momento non conferma la notizia.

Srna assente nell'ultima di campionato

Il nome di Srna è trapelato nelle ultime ore, e i sospetti sono aumentati dall'assenza dello stesso giocatore nell'ultimo match di campionato ucraino disputato nello scorso weekend contro il Chernomorets. Il tecnico del club ucraino naturalmente non ha commentato la notizia, ma a proposito dell’assenza del suo capitano ha detto:

Dico solo una cosa su Darijo: non era qui con noi perché è stata una mia decisione. Ho voluto farlo riposare dopo un match dispendioso e difficile contro il Napoli, inserendolo in una rotazione assieme ad altri calciatori.

Srna le lacrime con la Croazia e i titoli con lo Shakhtar

35 anni Darijo Srna è il calciatore con più presenze nella storia della nazionale della Croazia (134) ed è anche uno dei giocatori con il maggior numero di trofei vinti: ben 28, divisi tra Hajduk Spalato, la squadra con cui ha iniziato la sua carriera, e lo Shakhtar Donetsk, con cui gioca dal 2003. Capitano della squadra ucraina, Srna viene ricordato anche per delle lacrime ahi lui passate alla storia dell'Europeo del 2016. Il papà morì mentre lui era in campo nel match tra Turchia e Croazia. Nella gara seguente, con la Repubblica Ceca, Srna nel momento degli inni nazionali si commosse tantissimo e pianse pensando al padre, a cui era legatissimo, che non c'era più.