Con l'avvicinarsi della chiusura della stagione, le società di Serie A saranno sempre più protagoniste nelle varie trattative di mercato. Anticipato dai primi movimenti e dalle prime strette di mano, il momento degli acquisti e delle cessioni si sta infatti avvicinando. Nelle ultime ore, la Figc ha infatti comunicato le date ufficiali di apertura e chiusura del calciomercato estivo e di quello invernale.

A dare la notizia è stato lo stesso presidente federale Gabriele Gravina: "Le date delle prossime due sessioni di calciomercato andranno dall'1 luglio al 2 settembre per quella estiva e dal 2 al 31 gennaio per quella invernale – ha spiegato il numero uno della Figc – Queste sono in linea con le date delle altre federazioni". Una decisione che ha di fatto bocciato l'idea di replicare ciò che è stato fatto nella scorsa estate, quando la sessione estiva terminò prima dell'inizio del campionato.

La posizione della Figc sulla "SuperChampions"

Gli accordi già sottoscritti tra le società e i procuratori dei calciatori, verranno dunque depositati a partire dal mese di luglio e ci sarà tempo fino al 2 settembre per comprare o vendere calciatori nonostante la prima giornata di campionato: in programma nel weekend del prossimo 24/25 agosto. Durante la conferenza stampa a margine della riunione della Figc, Gravina ha inoltre comunicato la posizione italiana in merito al progetto della "SuperChampions" e al relativo spostamento delle gare di coppa nel weekend: "Siamo contrari alla costituzione di una SuperChampions per due aspetti inderogabili: territorialità e valore della competizione sportiva. I campionati devono sempre giocarsi nei fine settimana e si accede attraverso le singole competizioni nazionali. Non sacrifichiamo il valore del nostro calcio nazionale a discapito di interessi legati a singoli soggetti".