La Lazio si sbarazza del Parma e si rilancia nella corsa al quarto posto, Inzaghi e i suoi vincono 4-1 e sorpassano la Roma. L’Atalanta non riesce invece a battere il Chievo, Ilicic ha risposto a Meggiorini. Importantissimo successo per l’Empoli che vince 2-1 la sfida salvezza con la Frosinone e scavalca il Bologna.

Lazio-Parma 4-1

In queste ultime settimane si è detto, numeri alla mano, che la Lazio aveva problemi in zona gol. Oggi nel primo tempo i ragazzi di Inzaghi hanno segnato 4 gol al Parma, e Immobile era squalificato. Se la Lazio era carica a pallettoni, il Parma all’Olimpico è parso già in vacanza. Marusic sorprende Sepe, poi sale in cattedra Luis Alberto, che trasforma un rigore, segna con un bel destro dal limite e regala un assist splendido a capitan Lulic, che al 44’ fissa il punteggio sul 4-0. La Lazio gestisce nella ripresa, il Parma rende meno amara la sconfitta con il gol di Sprocati.

Empoli-Frosinone 2-1

Ritorno con i tre punti sulla panchina dell’Empoli per Andreazzoli. Perché i toscani hanno vinto 2-0 lo spareggio salvezza con il Frosinone. Nel primo tempo l’Empoli passa su calcio di rigore con Caputo e raddoppia con il croato Pajac, alla quinta presenza in campionato. Il Frosinone al 70’ riapre il match con Valzania.

 

Atalanta-Chievo 1-1

Il Chievo è di fatto retrocesso ma sta giocando con una grinta, con un’attenzione e con una voglia che ha pochi eguali, confrontando il club veronese a molti di quelli scesi in B nelle ultime stagioni. La squadra di Di Carlo a Bergamo è andata per vincere e nel primo tempo ha segnato subito con Giaccherini ma il gol è stato annullato, il fuorigioco c’era. L’1-0 è arrivato lo stesso, prodezza di Meggiorini. Nel secondo tempo si è giocato solo nella metà campo del Chievo, l’Atalanta ha trovato il pareggio con Ilciic che ha ricevuto un pallone favoloso da Zapata e ha insaccato. Poi è un tiro a segno, seppure parecchio macchinoso, con dà per frutti e tre punti.

 

Genoa-Juventus 2-0

A Marassi è finita l’imbattibilità della Juventus che è stata battuta 2-0 dal Genoa e ha perso in Serie A dopo undici mesi. Senza Ronaldo e con molti giocatori scarichi dopo l’impresa con l’Atletico Madrid i bianconeri sono finiti al tappeto nel finale quando la squadra di Prandelli ha segnato con l’ex Sturaro e Pandev.

 

Torino-Bologna 2-3

Mihajlovic si prende una bella rivincita contro il Torino e conquista con il Bologna i tre punti all’Olimpico Grande Torino. Pulgar è nel tabellino due volte, perché al 6’ è sfortunato protagonista, la sua autorete dà il là al gol del Toro, poi dopo il pari di Poli porta avanti il Bologna, che segna ancora con Orsolini, quasi allo scadere il centro di Izzo.

 

Spal-Roma 2-1

Prezioso successo per la Spal, che batte 2-1 i giallorossi e si rilancia nella corsa alla salvezza. La squadra di Semplici gioca meglio e merita i tre punti, anche se restano molti dubbi sul rigore che ha deciso l’incontro. Primo ko per Ranieri, che deve fare tanto lavoro. Gol di Fares, Perotti e Petagna.

 

Sassuolo-Sampdoria 3-5

Tanti gol, tanto spettacolo, ma anche tantissimi errori a Reggio Emilia dove la Sampdoria ha sfruttato i tanti spazi lasciati dal Sassuolo e ha vinto per 5-3. Quagliarella ha segnato il 21° gol in campionato e così ha allungato su Ronaldo, in gol anche Defrel e Gabbiadini.

 

Cagliari-Fiorentina 2-1

Sfrutta il fattore campo e vince ancora il Cagliari che con le reti nella ripresa di Joao Pedro e Ceppitelli batte una Fiorentina molle, a cui non è bastato un gol di Federico Chiesa. I viola con questa sconfitta escono dalla corsa all’Europa League.