Tira una brutta aria in casa Real Madrid. La pesante sconfitta interna contro il Levante ha reso ancor più incandescente la situazione per le merengues in crisi nerissima di risultati con 3 ko consecutivi e le voci sul possibile esonero dell'allenatore Lopetegui sempre più insistenti. A confermare lo stato d'animo tutt'altro che sereno nello spogliatoio dei campioni d'Europa è arrivato un brutto episodio andato in scena in allenamento: Sergio Ramos ha perso la testa, infuriandosi con un giovanissimo compagno di squadra, reo di averlo involontariamente colpito. 

Foto https://www.youtube.com/watch?time_continue=43&v=ysJXmlVdfXc
in foto: Foto https://www.youtube.com/watch?time_continue=43&v=ysJXmlVdfXc

Scontro Sergio Ramos-Sergio Reguilón in allenamento al Real Madrid

Dopo la pesantissima sconfitta interna del Real Madrid contro il Levante (la terza consecutiva tra Liga e Champions, con un punto e un gol all'attivo nelle ultime 5 uscite), la formazione campione d'Europa si è ritrovata presso il centro d'allenamento per preparare la sfida contro il Viktoria Plzen, valida per il massimo trofeo continentale in programma martedì 23 ottobre alle 20.45. Esercitazione con le mani per i giocatori di Lopetegui, ai quali sono stati aggregati anche diversi ragazzi delle Giovanili. Uno di questi, che spesso e volentieri è stato aggregato alla prima squadra, ovvero Sergio Reguilón, ha colpito involontariamente al volto Sergio Ramos.

Sergio Ramos infuriato con Reguilón, la furiosa reazione del capitano del Real

Sergio Ramos ha accusato subito un colpo al naso toccandosi a più riprese per controllare eventuali perdite di sangue. La sua reazione è stata tutt'altro che controllata: il capitano del Real Madrid ha calciato il pallone con forza da distanza ravvicinata proprio contro l'autore dell'intervento, il terzino sinistro classe 1996 che ha giocato 90′ contro il CSKA in Champions. Quest'ultimo ha provato a proteggersi senza fare una piega nei confronti di Ramos. Il centrale delle merengues non contento, ci ha riprovato poco dopo prendendo la mira. Alla fine ci hanno pensato i compagni a provare a riportare tranquillità, in particolare Modric che ha abbracciato sorridendo Sergio Ramos.

Fiducia a tempo per Lopetegui, le voci sull'esonero sempre più intense

Nel frattempo Julen Lopetegui, che ha diretto l'allenamento, sembra aver allontanato la minaccia dell'esonero. Fiducia a tempo per l'ex ct che si giocherà la panchina contro il Viktoria Plzen in Champions e soprattutto nel prossimo Clasico, in programma il 28 ottobre contro il Barcellona. Nel frattempo i tabloid hanno rilanciato le indiscrezioni sui possibili sostituti, con la pista Antonio Conte che potrebbe essere non percorribile da un Florentino Perez intenzionato ad una scelta "interna". Tra i candidati per l'eventuale successione aumentano le chance di due grandi ex come Solari e Guti