Marcus Biber meglio di Robert Lewandowski ma non per il calcio e i suoi record.  Il giocatore dell’Ustersbach ha infatti infranto il record del bomber del Bayern Monaco segnando tre gol in 50 secondi. Ma non essendoci alcuna testimonianza video dell'impresa, la stessa non può essere ascritta agli annali del pallone in quanto tale. Non c'è video o ripresa che attesti quando fatto da Biber e quindi per Lewandowski regge sempre il primato che conquistò contro il Wolfsburg.

Marcus Biber è condannato a rimanere in eterno un Carneade, fuori dagli annali del calcio mondiale. Il giocatore che milita nelle serie minori tedesche, con la maglia dell’Ustersbach ha compiuto una impresa senza precedenti ma senza alcuna documentazione che possa essere utilizzata come testimonianza imperitura.

Biber ha infatti segnato tre gol per l’Ustersbach, club dilettantistico, nella partita di campionato vinta contro l’Haunstetten per 6-0. La tripletta l’ha realizzata nel nel giro di soli 50 secondi. L’arbitro ha messo a referto tutti e tre i gol al minuto 88 ma non entrerà nel Guinness dei primati perché ciò da solo non basta. Ci vuole una testimonianza oggettiva dell'accaduto, che manca.

Un incredibile cortocircuito nell'era degli smartphone e dei video in ogni posto, momento e occasione: di quella partita e di quei gol non c'è traccia. Si è cercato ovunque ma per il povero Biber nessuno ha ripreso una sola segnatura delle tre fatte in meno di un minuto. Così Lewandowski può festeggiare un primato che resta suo per tutti anche se moralmente è dell'attaccante dell'Ustersbach.

Nel settembre del 2015 Robert Lewandowski riuscì a segnare tre gol incredibili al Wolfsburg in appena 3 minuti e 22 secondi. Quel giorno l’attaccante polacco finì con ben cinque reti ed entrò più volte nel Guinness dei Primati: fece il record per la tripletta, la quaterna e la cinquina più veloci, e per essere stato l’unico giocatore ad aver segnato cinque gol entrando a gara in corso.