La Juventus ha voluto fortemente Maurizio Sarri sulla sua panchina. All'indomani dell'ufficializzazione dell'arrivo dell'ex Napoli sulla panchina bianconera spuntano nuovi retroscena sulla scelta della dirigenza del club campione d'Italia. Secondo quanto riportato da Sky Sport, come avvenuto per Cristiano Ronaldo, anche per Sarri si è mosso in prima persona il presidente Andrea Agnelli, protagonista di un vero e proprio blitz a Londra per convincere il mister.

Sarri alla Juventus, il retroscena sul blitz a Londra di Andrea Agnelli

La Juventus a quanto pare sin da subito ha avuto le idee chiare sul nome del possibile successore di Massimiliano Allegri. Maurizio Sarri sin da subito sarebbe stato la prima scelta della dirigenza di corso Galileo Ferraris. A tal proposito, ci sarebbe stato un vero e proprio blitz di mercato a Londra da parte del presidente della Juventus Andrea Agnelli, con al suo fianco Paratici e Nedved. Un volo privato avrebbe portato i 3 massimi dirigenti bianconeri a casa dell'ex allenatore del Napoli fresco di vittoria dell'Europa League con il Chelsea per convincerlo a trasferirsi a Torino. Il patron bianconero in primis ha voluto dimostrare a Sarri, quanto volesse puntare su di lui.

Cosa ha detto Andrea Agnelli a Maurizio Sarri

Maurizio Sarri sarebbe rimasto molto colpito dalla scelta del presidente Agnelli di muoversi in prima persona per convincerlo al trasferimento a Torino. Inoltre la dirigenza della Juventus avrebbe tutelato in ogni modo il mister garantendogli il massimo sostegno anche alla luce di una scelta che avrebbe fatto sicuramente discutere alla luce del suo passato sulla panchina del Napoli. Una situazione che avrebbe dunque spinto il tecnico ad accettare la proposta della Vecchia Signora.

Quando sarà presentato Maurizio Sarri alla Juventus

Probabilmente ne sapremo di più in occasione dell'attesissima conferenza stampa di presentazione di Sarri alla Juventus. Appuntamento a giovedì 20 giugno alle ore 11 , presso la sala "Gianni e Umberto Agnelli" dell'Allianz Stadium. Prime parole da nuovo allenatore bianconero per il tecnico che sicuramente sarà stuzzicato sul suo passato e in particolare sulle dichiarazioni anti-juve che insieme al suo gioco lo avevano fatto diventare un idolo del popolo azzurro.