A pochi giorni dalla gara d'andata del playout con il Venezia, il portiere della Salernitana Alessandro Micai è stato aggredito da un tifoso. Un bruttissimo gesto che rende ancora molto più caldo l'ambiente in una settimana decisiva per la permanenza in Serie B. Micai avrebbe avuto un diverbio con alcuni tifosi e uno di questi  dopo averlo strattonato gli avrebbe sferrato un pugno.

Micai aggredito da un tifoso

Nella giornata di sabato, al termine dell'allenamento a porte aperte allo stadio Arechi, il portiere Alessandro Micai, ex del Bari, ha subito un'aggressione. Micai stava per salire a bordo della sua auto quando ha avuto un diverbio con alcuni tifosi della Salernitana, uno di questi lo avrebbe strattonato e poi, secondo quanto ha fatto sapere il giocatore al suo procuratore, gli avrebbe rifilato anche un cazzotto che gli ha provocato la rottura degli occhiali da sole. Adesso tramite le telecamere di sicurezza la Salernitana cercherà di individuare il responsabile di quel gesto.

Il comunicato della Salernitana

A seguito del gesto vigliacco ed increscioso verificatosi nel pomeriggio di ieri all’esterno dello stadio la Salernitana comunica che adirà le vie legali denunciando gli autori di questo gesto al fine di tutelare il proprio tesserato coinvolto, la società e l’immagine sana della tifoseria granata.

Il playout Salernitana-Venezia

Lo spareggio salvezza della discordia. Perché Salernitana e Venezia pochi giorni dopo la fine del campionato hanno saputo che il playout di questa stagione era stato annullato. La Lega di Serie B aveva deciso così dopo la penalità del Palermo, finito all'ultimo posto. Poi dopo un primo ricorso vinto dal Foggia il playout è stato ristabilito, lo avrebbero giocato pugliesi e campani, e in un secondo momento il Palermo ha evitato la retrocessione, e così è stato stabilito che il 5 e il 9 giugno Salernitana e Venezia si affronteranno nello spareggio per non retrocedere.