22 Febbraio 2018
17:37

S’ispira a Batistuta, ma potrà giocare solo da luglio: Fiorentina, ecco Vlahovic

Il classe 2000 prelevato dal Partizan Belgrado, potrà considerarsi a tutti gli effetti un giocatore viola a luglio, quando il club libererà uno slot per gli extracomunitari. Nel frattempo si presenta: “Farò di tutto per onorare questa maglia, voglio segnare tanti goal. Della Fiorentina del passato mi e’ piaciuto tanto Jovetic e nel mio ruolo soprattutto Luca Toni e Batistuta”
A cura di Marco Beltrami

Faccia pulita, gran fisico e idee molto chiare. Dusan Vlahovic non vede l'ora di iniziare la sua nuova avventura professionale con la maglia della Fiorentina. L'attaccante classe 2000 diventerà a tutti gli effetti un calciatore viola a partire dal 1° luglio 2018, nel frattempo però è sbarcato a Firenze per sbrigare le classiche formalità burocratiche in vista del suo prossimo tesseramento. Nelle prossime settimane avrà già modo di farsi conoscere da mister Pioli, affrontando uno stage con la prima squadra. Un'opportunità importante per mettere in mostra le sue doti.

Perché Dusan Vlahovic è stato presentato ora dalla Fiorentina, a mercato chiuso

La Fiorentina ha raggiunto un pre-accordo con il Partizan Belgrado per Dusan Vlahovic già nello scorso mercato invernale. Essendo però il ragazzo un classe 2000 il club del capoluogo toscano ha dovuto aspettare il 28 gennaio 2018, ovvero il giorno in cui è diventato maggiorenne, affinché l'operazione diventasse definitiva. Ecco allora che Vlahovic, non ha perso tempo per arrivare a Firenze e mettere nero su bianco.

Foto Twitter @acffiorentina
Foto Twitter @acffiorentina

Vlahovic-Fiorentina, operazione ufficiale a luglio

L'operazione di calciomercato per Vlahovic diventerà completa a tutti gli effetti a partire dal prossimo 1° luglio. Il motivo? Al momento la Fiorentina ha tutti i posti per i giocatori extracomunitari, occupati e dunque non può ufficialmente tesserarne altri. Quindi per ora Vlahovic potrà farsi conoscere dallo staff tecnico della formazione viola solo in alcuni stage, in attesa dunque della prossima estate.

Dusan Vlahovic, doti e qualità del nuovo giocatore della Fiorentina che s'ispira a Toni e Batistuta

Punta centrale, che fa della fisicità il suo punto di forza, Vlahovic si è messo in mostra con il Partizan Belgrado, conquistando anche la prima squadra nonostante la giovane età. Le sue doti gli hanno permesso di conquistare le attenzioni di numerosi club del Vecchio continente, tra cui Arsenal, Anderlecht and Juventus. Alla fine però l'ha spuntata la Fiorentina, per un ragazzo che s'ispira a due grandi attaccanti viola del passato. Queste le sue parole al momento della presentazione: "Farò di tutto per onorare questa maglia, voglio segnare tanti goal. Della Fiorentina del passato mi e' piaciuto tanto Jovetic e nel mio ruolo soprattutto Luca Toni e Batistuta. Mi ispiro alle loro qualità e lavorerò duro per cercare di seguire il loro esempio"

Quanto è costato alla Fiorentina Vlahovic. Le cifre

Non ci sono dati ufficiali sulle cifre delle operazione Vlahovic tra Fiorentina e Partizan. Le indiscrezioni riportate da Sky però parlano di un affare da circa 1.5 milioni di euro. Un'operazione che fa il paio con quella che ha portato a Firenze l'altro serbo Milenkovic, pagato dal club italiano 5 milioni di euro. L'esterno ha già fatto il suo esordio con la squadra Pioli.

Il caso di Harry Kane: rischia un'ammonizione prima di iniziare a giocare (ma non è il solo)
Il caso di Harry Kane: rischia un'ammonizione prima di iniziare a giocare (ma non è il solo)
Allegri non si nasconde:
Allegri non si nasconde: "Di Maria, Bremer e Chiesa pronti per l'Inter. Vlahovic? Ci penso domani"
Il Milan vince con un autogol al 92': grande sofferenza contro una buona Fiorentina
Il Milan vince con un autogol al 92': grande sofferenza contro una buona Fiorentina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni