La fase a gironi della Champions League 2019/2020 è ormai alle porte. Oggi alle 18 al Grimaldi Forum di Montecarlo andrà in scena il sorteggio degli otto gironi. Tra le altre, dunque, anche Juventus, Napoli, Inter e Atalanta, le squadre che rappresenteranno l’Italia nella prestigiosa manifestazione continentale, conosceranno il loro destino europeo. Nell’urna oltre alle 26 squadre che sono qualificate di diritto si sono aggiunte poi le sei che sono riuscite a qualificarsi dagli spareggi. In attesa di conoscere la griglia degli otto gruppi da quattro club ciascuno andiamo a vedere qual è quella di partenza per quanto riguarda il valore di mercato delle 32 formazioni pronti a contendersi la Coppa dalle Grandi Orecchie in questa stagione.

City, Real, Barça e Liverpool: big 4 da oltre un miliardo di euro

Con la sessione di calciomercato ancora da concludersi per quasi tutte le nazioni (fatta eccezione per l’Inghilterra dove il mercato in entrata si è chiuso lo scorso 8 agosto), secondo le stime fatte dal sito specializzato Transfermarkt sono quattro le squadre che si presentano ai nastri di partenza della Champions League 2019/2020 con una rosa dal valore di mercato complessivo che supera il miliardo di euro. In prima posizione c’è infatti il Manchester City di Pep Guardiola che ad oggi dispone di un’armata da un miliardo e 270 milioni di euro, precedendo le due corazzate spagnole Real Madrid (1,18 mld) e Barcellona (1,16 mld) fin qui regine assolute di questa sessione di mercato. “Solo” quarto il Liverpool di Jurgen Klopp, campione in carica della competizione, che si appresta ai blocchi di partenza con un gruppo di calciatori che complessivamente valgono un miliardo e 70 milioni di euro.

Il Psg interrompe il dominio anglo-spagnolo

Scorrendo la top 10 delle squadre “più preziose” al via della Champions League 2019/2020 bisogna arrivare alla quinta posizione per mettere fine momentaneamente al dominio anglo-spagnolo con i 984 milioni di valutazione complessiva dei francesi del Paris Saint-Germain. Dominio che riprende però subito con la sesta piazza occupata dal Tottenham Hotspurs (975,5 mln), finalista della passata edizione, che precede la prima rappresentante del calcio tedesco, vale a dire il Bayern Monaco che con i suoi 866,65 milioni di euro si piazza al settimo posto.

‘Soltanto’ ottava la Juve di CR7, Napoli e Inter appena fuori dalla top 10

Per trovare invece il primo alfiere del nostro calcio si deve poi scendere fino all’ottava posizione dove troviamo la Juventus di Maurizio Sarri che si presenta ai nastri di partenza con una rosa dal valore complessivo di 864 milioni di euro. I campioni d’Italia precedono nell’ordine gli inglesi del Chelsea (830 mln) e gli spagnoli dell’Atletico Madrid (829 mln) che chiudono di fatto la top 10. Appena fuori dalla lista delle “magnifiche dieci” invece il Napoli di Carlo Ancelotti che con i suoi 660 milioni di valore complessivo si colloca all’undicesima piazza davanti al Borussia Dortmund (642 mln) e alla nuova Inter di Antonio Conte che con l’arrivo del cileno Alexis Sanchez si attesta a quota 618 milioni di euro. Bisogna scendere fino alla ventesima posizione per trovare poi l’ultima delle rappresentanti del nostro calcio competizione per club più prestigiosa del Vecchio Continente, ossia l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che per la sua “prima volta” assoluta in Champions League ha a disposizione una rosa dal valore complessivo di circa 251 milioni di euro.

La classifica completa delle 32 squadre della Champions League 2019/2020

La classifica:

1. Manchester City (1,27 mld), 2. Real Madrid (1,18 mld), 3. Barcellona (1,16 mld), 4. Liverpool (1,07 mld), 5. Psg (984 mln), 6. Tottenham (980 mln), 7. Bayern Monaco (867 mln), 8. Juventus (864 mln), 9. Chelsea (830 mln), 10. Atletico Madrid (829 mln), 11. Napoli (660 mln), 12. Borussia Dortmund (642 mln), 13. Inter (618 mln), 14. Lipsia (522 mln), 15. Valencia (474 mln), 16. Bayer Leverkusen (413 mln), 17. Ajax (372 mln), 18. Lione (340 mln), 19. Benfica (313 mln), 20. Atalanta (251 mln), 21. Zenit (208 mln), 22. Lille (180 mln), 23. Shakhtar Donetsk (136 mln), 24. Lokomotiv Mosca (133 mln), 25. Genk (124 mln), 26. Galatasaray (113 mln), 27. Club Bruges (96 mln), 28. Salisburgo (85 mln), 29. Olympiakos (80 mln), 30. Dinamo Zagabria (76 mln), 31. Stella Rossa (57 mln), 32. Slavia Praga (41 mln).