José Mourinho è ormai il passato per il Manchester United. All'Old Trafford si respira aria nuova dopo l'esonero del manager portoghese, e l'arrivo della grande gloria Solskjaer. Quest'ultimo, idolo dei tifosi, ha esordito in panchina con il botto con il 5-1 al Cardiff. Tutti contenti, e ricordo dello Special One più lontano. C'è però chi ha voluto dire la sua sulla separazione tra Mou e i Red Devils. Si tratta di un'altra vecchia conoscenza come Wayne Rooney che ha speso parole che non saranno gradite a Mourinho.

L'esonero di Mourinho, una scelta giusta per Rooney

In un'intervista a BT Sport, Rooney è tornato a parlare dell'esonero di Mourinho. L'ex attaccante dello United, che ha condiviso una stagione con l'allenatore all'Old Trafford, si è schierato dalla parte della dirigenza che ha deciso di dare il benservito al portoghese. Una svolta a suo dire inevitabile: "Credo che il club abbia preso la decisione giusta. C’era bisogno che qualcosa cambiasse. Sono sicuro che Ed Woodward (il patron dei Red Devils, ndr) abbia pensato le stesse cose che pensava anche lo staff, i cuochi o i magazzinieri: la gente non era felice".

Cosa è cambiato allo United con Solskjaer, il punto di Rooney

In pochi giorni sembra essere cambiato tutto allo United. L'arrivo di Solskjaer, che ha riportato nella mente dei tifosi tanti ricordi positivi legati alla sua esperienza da calciatore della formazione dell'Old Trafford. Solo sensazioni positive dunque anche per Rooney che ha benedetto l'investitura a manager dell'ex bomber norvegese: "È la persona ideale per cambiare tutto e portare felicità. Per essere un club di successo hai bisogno che tutto vada bene e che la gente sia felice. I rapporti tra lo staff tecnico e i giocatori non erano buoni. Ma ora i giocatori sono tornati a sorridere. È stata una buona mossa del club e sarà affascinante vedere come Ole metterà giù la squadra".