In casa Roma i conti non tornano in ottica Fair Play Finanziario. A comunicarlo è stata la stessa società in una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito in cui si è fatto il punto sulla situazione economica dei giallorossi, relativamente al bilancio. Sono stati dunque superati i parametri imposti dall'Uefa, per una violazione che potrebbe dunque punire la Roma con una sanzione economica.

La Roma sfora il Fair Play finanziario.

Questa la nota della società capitolina, che dopo aver sforato i parametri del Fair Play Finanziario dovrà fare i conti con l'Uefa: "Si segnala che il risultato economico conseguito al 30 giugno 2017, unitamente ai risultati dei due precedenti esercizi, si presenterà, per questo solo parametro, oltre la soglia prevista dall’Accordo transattivo". Per mirare al pareggio di bilancio dunque la dirigenza romanista dovrà inviare "all'Uefa maggiori informazioni economico-finanziarie", in maniera tale da poter ricevere poi la richiesta di eventuali chiarimenti da parte del CFCB (ovvero l'organo che controlla i conti dei club del massimo organo calcistico continentale)

Cosa rischia la Roma.

Alla luce del mancato rispetto dei vincoli del Fair Play Finanziario i giallorossi rischiano dunque delle sanzioni. Non si tratta di una grave mancanza, motivo per cui è da escludere il temuto blocco del mercato. Più plausibile una sanzione di tipo economico: "Non essendo predeterminata un'automatica applicazione di una sanzione a fronte di questo tipo di violazione, e a maggior ragione quale tipo di sanzione, non è oggi prevedibile quale decisione potrà essere assunta dal CFCB alla conclusione degli eventuali approfondimenti".

Quanto guadagnano i dirigenti giallorossi.

Nell'occasione attraverso il sito ufficiale della Roma, sono stati resi noti i soldi legati alle ultime operazioni di mercato, quelle del 2017. In primis quelle legate ai dirigenti: il direttore sportivo Monchi, arrivato dal Siviglia con un contratto quinquennale, percepirà 6 milioni di euro, diventando così il più pagato in casa Roma. Alle sue spalle, ecco Baldissoni che percepisce quasi un milione e poi Gandini con quasi 700mila euro. Nessun riferimento invece a Totti, neodirigente che dovrebbe percepire circa 600 mila euro a stagione, ma sarà messo a bilancio dalla prossima stagione

Le spese della Roma per l'ultimo calciomercato.

Per quanto riguarda invece i calciatori, sul calciomercato il più pagato è stato il giovane brasiliano Gerson. 18.6 milioni più 1.5 di commissioni per il centrocampista che finora non è riuscito a lasciare il segno. Per lo sfortunato Emerson Palmieri alle prese con il recupero dal brutto infortunio al ginocchio rimediato nel finale della scorsa stagione, operazione da poco più di 2 milioni più 70mila euro di commissione. Per Juan Jesus e Bruno Peres, riscatti da quasi 9 milioni di euro, con Alisson, costato invece 8 milioni di cartellino più 300mila euro di commissione. Questi gli affari dell'ultima estate Karsdorp (16 milioni totali), Pellegrini (10 milioni e 3 di commissione), Gonalons (5 milioni e 3,2 di commissione), Moreno (5,75 milioni e 950mila euro di commissione).