Il derby vinto con la Lazio ha cambiato la faccia alla Roma di Di Francesco, che ha confermato di essere uscita definitivamente dalla crisi con la goleada rifilata al Viktoria Plzen in Champions League. Ora per i giallorossi c'è la trasferta di Empoli: una partita non facile, contro una squadra che solo pochi giorni fa ha dato del filo da torcere anche al Milan di Rino Gattuso. Per il match del "Castellani", che arriva a poche ore dall'impegno europeo, il tecnico giallorosso è pronto a lanciare dall'inizio Luca Pellegrini.

"Domani ad Empoli gioca dal primo minuto – ha confermato Di Francesco in conferenza stampa – Kolarov non ci sarà, non cammina nemmeno: questo solo per farvi capire in che condizioni ha giocato fino ad ora". Per il difensore cresciuto a Trigoria quella contro l'Empoli sarà una partita da registrare e conservare gelosamente: "Le sensazioni all'esordio non si possono spiegare – ha spiegato in un'intervista rilasciata al Match Program giallorosso – Sono molto felice. So quanto ho lavorato per arrivarci, ma per me è solo l'inizio".

Il calore dell'Olimpico

I due brutti infortuni che lo hanno costretto a rimanere fuori dal campo per diversi mesi (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e quella alla rotula dello stesso ginocchio), sono ormai un ricordo lontano. Così come l'interesse del Liverpool e di tante altre società europee, alle quali ha sempre preferito la Roma e il suo pubblico: "Gli applausi dell'Olimpico si sentono sempre – ha continuato Luca Pellegrini – I tifosi sono fantastici e anche nei momenti difficoltà ci sono vicini".

In occasione dell'ottava giornata di campionato, Di Francesco è dunque pronto a lanciare dall'inizio il difensore classe '99. Insieme a lui ci sarà anche il suo omonimo: "Sicuramente ci sarà Lorenzo Pellegrini, in attacco spazio a Dzeko – ha spiegato DiFra – Ho un dubbio tra Florenzi e Santon sull’out di destra. Ho provato diverse soluzioni, deciderò all’ultimo. De Rossi ha svolto l’allenamento completo, se dovesse essere a posto partirà titolare".