Rinus Michels è stato definito il miglior allenatore della storia del calcio. Alle sue spalle lo scozzese Sir Alex Ferguson e Arrigo Sacchi. Questo è il podio della speciale classifica che France Football ha stilato sui 50 migliori tecnici di tutti i tempi. L'ex tecnico di Ajax, Barcellona e Olanda è stato l'uomo che ha rivoluzionato negli anni '60 e '70 il modo di giocare a calcio, introducendo il cosiddetto ‘calcio totale',  ed è stato, giustamente, premiato con lo scettro di questa graduatoria che è stata basata sui successi conquistati, l'importanza delle manifestazioni e l'eredità lasciata nel gioco, ma anche la durata e l'impatto della carriera. L'Italia piazza sul podio un tecnico e ne ritrova un altro nella top 10, ovvero Carlo Ancelotti che si è piazzato ottavo. Al quarto posto c'è un altro olandese e discepolo di Michels, cioè Johan Cruyff mentre al quinto c'è Pep Guardiola. Al sesto posto c'è Valeri Lobanovski e precede il Mago dell'Inter, Helenio Herrera. Chiudono le prime dieci posizioni della classifica l'austriaco Ernst Happel, che portò l’Amburgo alla conquista della Coppa Campioni nel 1983 e a cui è stato intitolato il leggendario Prater di Vienna, e l'inglese Bill Shankly.

Trap, Mou e Lippi nelle top 20

Fuori dalla top 10 ci sono altri tecnici italiani: al 12° posto c'è Giovanni Trapattoni, che l'altro ieri ha compiuto 80 anni, è l'unico assieme al tedesco Udo Lattek ad avere vinto tutti i principali tornei Uefa. Sedicesimo posto per Marcello Lippi, fra i pochi ad avere vinto Coppa dei Campioni e Mondiali, che precede di due posizioni il Paron Nereo Rocco. La prestigiosa rivista francese ha inserito nella classifica anche Fabio Capello (21°) e Antonio Conte (49°). Alle spalle del Trap c'è José Mourinho mentre per Zinedine Zidane, capace di vincere tre Champions consecutive, solo la 22a posizione.