3 Aprile 2011
09:14

Real Madrid-Sporting Gijon 0-1, Mourinho perde in casa dopo 9 anni

Il Barcellona vince e si porta a più otto in una classifica che si fa sempre più dura per lo Special One.
A cura di Edoardo Mogiani
Josè Mourinho

Miguel Angel De Las Cuevas Barbera è un nome che probabilmente non entrerà nella storia del calcio, ma di sicuro è un nome che Josè Mourinho non dimenticherà tanto facilmente. Prima o poi doveva succedere ed è accaduto ieri: lo Special One battuto in una partita casalinga. Non succedeva da nove anni e 38 giorni, dal 23 febbraio 2002, in quell'occasione il suo Porto venne sconfitto per 3 a 2 all'Estadio Do Dragao dal Beira Mar. Dopo quella sono arrivati 150 risultati utili consecutivi di cui 125 vittorie e 25 pareggi. Un ruolino di marcia a dir poco impressionante che è stato alla base dei tanti campionati vinti: due in Portogallo, due Premier League con il Chelsea e due con l'Inter.

Tutto questo fino a ieri, fino al minuto 78 di Real Madrid– Sporting Gijon, fino a quel destro secco di De Las Cuevas che si è appoggiato sul palo prima di insaccarsi in rete. Un gol che non solo regala un successo storico alla squadra delle Asturie, ma che probabilmente regala una parte importante della Liga al Barcellona di Pep Guardiola. Barcellona che con la vittoria di ieri per 1 a 0 al Madrigal contro il Villareal si prepara al clasico (tra due settimane) con molta meno pressione e con un vantaggio di otto punti in classifica. Tanti punti, forse troppi, anche per uno come Mourinho.

Uno che dopo la sconfitta di ieri si è recato nello spogliatoio degli avversari per fare i complimenti ai vincitori, uno che poi quei complimenti li ha ribaditi anche pubblicamente: "Hanno lottato sempre, e dato tutto. Pur essendo una squadra con meno potenziale del nostro hanno avuto il merito di crederci, si sono messi dietro, difesi bene e hanno corso tanto. Hanno avuto fortuna, ma se la sono anche conquistata".  A queste parole è seguita una risposta, quasi imbarazzata, da parte dell'allenatore dello Sporting, Manuel Preciado, che loda il Mou per la sportività e intanto si gode l'impresa: "Ringrazio Mourinho per il suo comportamento. È venuto nel nostro spogliatoio per farci i complimenti, e ha stretto la mano ad ognuno di noi: non posso fare a meno di sottolinearlo. Ora tra i miei ragazzi c'è ancora chi ha la pelle d'oca per ciò che abbiamo fatto ".

La Roma perde con lo Sporting davanti a Dybala: finisce 3-2, tra nervi tesi e spintoni
La Roma perde con lo Sporting davanti a Dybala: finisce 3-2, tra nervi tesi e spintoni
Il Real stende la Juve sotto i colpi di Benzema e Asensio:
Il Real stende la Juve sotto i colpi di Benzema e Asensio: "Abbiamo perso contro i più forti"
La Roma batte il Tottenham, Dybala crea e Ibanez segna. L'Inter in rimonta pareggia con il Lione
La Roma batte il Tottenham, Dybala crea e Ibanez segna. L'Inter in rimonta pareggia con il Lione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni