Sulla rotonda vittoria in campionato del Paris Saint-Germain sul Montpellier, c'è la firma indelebile non solo di Kylian Mbappé ma anche di Gigi Buffon. A proteggere i gol e le giocatore del giovane fuoriclasse campione del mondo, ci ha infatti pensato il 41enne ex Juventus: protagonista in campo con parate spettacolari. Al termine della partita di recupero della 17/a giornata di Ligue 1, proprio Mbappé ha pubblicamente coperto di complimenti il portierone italiano.

"Buffon è un valore aggiunto enorme in campo e fuori, forse non ci si rende conto della fortuna di avere una leggenda così nel nostro campionato: mai avrei pensato di giocare con lui e neppure contro di lui – ha spiegato l'attaccante dopo il match – Condividerci lo spogliatoio è un'esperienza indimenticabile e bisogna approfittarne perché non penso che giocherà fino a 60 anni. Spero che continui così".

L'obiettivo Champions League

Con il titolo francese praticamente già in tasca, la squadra di Tuchel può ora guardare con ottimismo anche alla Champions League: "Quando dico che non bisogna aver paura, lo dico ai tifosi: non credo che i giocatori abbiano paura. Contro il Manchester United abbiamo fatto una buona gara d'andata e quando arrivi ai quarti di finale, se ci arriviamo, penso che ogni avversario sarà difficile: resteranno le migliori e starà a noi fare in modo di farne parte e cercare di andare il più lontano possibile".

Per il finale di stagione, che sarà certamente rovente per i parigini, Mbappé spera di poter avere al suo fianco anche Neymar: "Sta meglio e sta seguendo il suo percorso di recupero – ha concluso il giocatore del PsgSpero che torni presto, perché per noi è molto importante, come Cavani che ha ripreso a correre. I miei gol? Non mi sono posto limiti, cerco di segnare sempre così e alla fine credo che uscirà un bel totale".