Fuochi d'artificio in campo nel primo turno di Premier League del 2015. Gol, emozioni e colpi di scena nel 20° turno di campionato inglese. Il Manchester City grazie ad un gol di Lampard, dopo le prodezze di Yaya Toure e Jovetic, batte 3 a 2 il Sunderland e sale momentaneamente a pari punti con i Blues in vetta alla classifica. Sorride anche il Southampton che approfitta degli errori della difesa dell'Arsenal e supera proprio i Gunners conquistando il 4° posto solitario alle spalle dello United che nell'anticipo ha pareggiato 1 a 1 con lo Stoke. Inizia male il 2015 del Liverpool che avanti di due gol con il fanalino di coda Leicester si fa raggiungere e bloccare sul 2 a 2. Questi gli altri risultati: Aston Villa-Crystal Palace 0-0, Hull City-Everton 2-0, Newcastle-Burnley 3-3, Queens Park Rangers-Swansea 1-1, West Ham-West Bromwich 1-1. Nel finale di serata arriva lo scivolone degli uomini di Mourinho che crollano sotto i colpi degli Spurs: 5-3 il risultato finale con i Blues passati in vantaggio per primi e poi succubi del ritorno prepotente dei padroni di casa. Derby da dimenticare per il Chelsea che adesso si ritrova primo a pari punti e con uguale differenza reti col City dell'ex Frank Lampard, l'autore della rete decisiva della vittoria dei Citizens.

Tottenham-Chelsea 5-3 (18′ Costa, 30′ e 52′ Kane, 44′ Rose, 49'pt Townsend, 61′ Hazard, 78′ Chadli, 87′ Terry)

Incredibile a White Hart Lane dove il Chelsea capolista perde una partita che si era indirizzata subito nel verso migliore col vantaggio inziale segnato dal solito infallibile Diego Costa. Ma quella che poteva essere una serata trionfale si è trasformata in un inferno vero e proprio con un derby finito malissimo, 5-3 lo score finale con i Blues sempre in balìa degli avversari. Padroni di casa straordinari e spietati a fine primo tempo con l'uno-due da ko siglato in 5 minuti da Rose e Townsend che portano il Tottenham all'intervallo avanti su un rassicurante 3-1. nella ripresa arriva il 4-1 di Kane (autore di una doppietta) prima della ‘manita' siglata da Chadli e della rete di Terry nel finale.

Manchester City-Sunderland 3-2 (57′ Yaya Toure, 66′ Jovetic, 68′ Rodwell, 71′ Johnson, 73′ Lampard)

Partenza super dei padroni di casa con Jovetic subito molto attivo e pericoloso. Nonostante numerose conclusioni verso la porta di Silva e del solito Toure i Citizens non riescono a battere la resistenza biancorossa, con gli ospiti che provano a pungere solo in contropiede. Al 57′ Yaya Toure segna un gol impressionante e sblocca il match: una bomba di destro che s'insacca nel sette. A raddoppiare ci pensa Jovetic con un superbo colpo di tacco al 66′. Un gol che sveglia il Sunderland che torna in partita un minuto dopo con un bel colpo di testa di Rodwell. Passano 5 minuti e un intervento di Zabaleta regala un rigore agli ospiti che sfruttano l'occasione e pareggiano! Ma la partita è spettacolare e Lampard appena entrato per Jovetic, di testa castiga ancora gli avversari. Subito dopo la sfida si trasforma in un duello tra le stelle del City e Pantilimon autore di interventi decisivi a profusione.

Southampton-Arsenal 2-0 (34′ Mane, 56′ Tadic)

Ritmi altissimi in avvio e Pellè di testa al 7′ scheggia il palo con un gran colpo di testa. All'italiano risponde subito Alexis Sanchez che impegna in portiere avversario con una conclusione velenosa. Grande spettacolo in campo con occasioni a ripetizione. Al 34′ arriva la prima svolta del match con un super gol di Mane che approfitta di una dormita della difesa avversaria e da posizione defilatissima batte il portiere dei gunners con un pallonetto da applausi. La difesa dell'Arsenal è disastrosa e al 56′ regala il raddoppio a Tadic dopo un incredibile serie di carambole in area. Ancora Pellè al 60′ sfiora il gol con un'altra deviazione che colpisce il palo.

Aston Villa-Crystal Palace 0-0

Partita tutt'altro che divertente quella tra i Villans e il Crystal Palace. Il pallino del gioco è dei padroni di casa con gli ospiti che si affidano solo al contropiede, le occasioni però latitano.

Liverpool-Leicester 2-2 (17′, 39′ Gerrard, 58′ Nugent, 60′ Schlupp)

Brendan Rodgers per la sfida contro l'ultima in classifica decide di non puntare su Mario Balotelli che osserverà i suoi compagni dalla tribuna. Ospiti subito pericolosi e decisi a non ricoprire il ruolo di vittima sacrificale. Al 17′ però un episodio molto dubbio cambia il match: il direttore di gara concede un penalty per un fallo di mano di Morgan che in realtà però sembra colpire con il volto. Dal dischetto Gerrard non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Al 39′ altro rigore per un fallo di mano, netto questa volta, e altro gol di Gerrard. Nella ripresa però in 2′ cambia tutto: Nugent e Schlupp regalano un incredibile pareggio al Leicester.

Hull City-Everton 2-0 (33′ Elmohamady, 43′ Rosenior)

In 10′ nel  primo tempo l'Hull City mette in discesa la partita. Elmohamady prima e Rosenior poi firmano i gol che chiudono il primo tempo sul 2 a 0. Giornata da dimenticare per gli ospiti che a pochi minuti dal termine restano anche in 10 per l'espulsione per doppio giallo di Alcazar.

Newcastle-Burnley 3-3 (15′ Taylor, 19′ aut. Dummett, 26′ Colback, 66′ Ings, 78′ Sissoko, 89′ Body)

Bastano 15′ ai bianconeri per trovare il vantaggio con Taylor abile a superare i difensori e firmare l'1 a 0. Passano solo 4′ e un goffo intervento di Dummett batte il suo portiere e pareggia i conti. Grande spettacolo però in campo con occasioni da una parte e dall'altra e al 26′ Colback riporta in avanti i suoi. Nella ripresa però il pressing ospite porta i suoi risultati e al 66′ Ings pareggia i conti. Un quarto d'ora più tardi ci pensa Sissoko a portare nuovamente avanti i padroni di casa firmando il 3 a 2. Ad un minuto dal termine arriva ancora il pareggio degli ospiti con Body.

Queens Park Rangers-Swansea 1-1 (20′ Fer, 91′ Bony)

Padroni di casa in vantaggio al 20′ con un bel gol di Leroy Fer che con un tiro dalla distanza beffa il portiere avversario. I bianconeri che nel finale sono costretti anche all'inferiorità numerica per l'espulsione di Routledge che lascia i suoi in 10. Nonostante questo però nel recupero il solito Bony firma il go del pareggio che di fatto equivale ad un successo per i suoi.

West Ham-West Bromwich  Albion 1-1 (11′ Sakho, 42′ Berahino)

Partita divertente e che si sblocca relativamente presto con un bel gol di Sakho. Il giocatore degli hammers all'11' con un bel colpo di testa batte il portiere avversario. Nel finale del primo tempo arriva il pareggio del WBA firmato da Berahino

Stoke City-Manchester United 1-1 (2′ Shawcross, 26′ Falcao)

Continuano la loro serie positiva lo Stoke City e il Manchester United. Ma né Hughes né Van Gaal sono contenti. Il gallese non è soddisfatto perché lo Stoke ha giocato molto meglio e probabilmente meritava di vincere la terza partita consecutiva. Mentre Van Gaal può sorridere per il decimo risultato utile consecutivo (sette vittorie e tre pareggi), ma lo United in tutta la partita ha effettuato solo due tiri in porta e lo schieramento iper-offensivo non ha portato nulla di buono. Rooney, Mata e Van Persie non pervenuti. Shawcross al 2′ batte De Gea, Falcao con una zampata trova il pari (26′). Nella ripresa l’arbitro Oliver non vede un mani netto di Smalling in area, poi il palo salva De Gea su un colpo di testa di Crouch.

La classifica della Premier League

Chelsea 46; Manchester City 46; Manchester United 37; Southampton 36, Tottenham 34, Arsenal 33; West Ham 32; Liverpool, Swansea 29; Newcastle 27,  Stoke City 26; Aston Villa 22, Everton 21; Sunderland 20; Queens Park Rangers, Hull City 19; West Bromwich 18; Crystal Palace, Burnley 17; Leicester 13.