Colpaccio del Sassuolo a Milano: Matteo Politano e Domenico Berardi allontanano quasi definitivamente l'Inter dalla Champions League. Gara davvero esemplare dei ragazzi di Beppe Iachini che, nonostante avessero raggiunto l'obiettivo la scorsa settimana, sono scesi in campo a San Siro molto determinati e hanno portato via i 3 punti dallo stadio milanese per il secondo anno di fila. Alla squadra di Luciano Spalletti, alla seconda sconfitta consecutiva al Meazza dopo quella com la Juve, non è bastato il secondo goal italiano di Rafinha dopo quello di Udine. Sassuolo ordinato e con le idee più chiare mentre i nerazzurri non sono parsi molto concentrati e alla prima occasione hanno subito la rete, portando la gara in salita: grande prestazione dei neroverdi che hanno coperto bene in difesa e si sono mossi in maniera eccellente con i calciatori offensivi. Ora dipende tutto dal risultato della Lazio domani a Crotone: in caso di vittoria dei biancocelesti allo Scida la Beneamata non farà la Champions League neanche il prossimo anno.

Le formazioni

Luciano Spalletti non ha cambiato la sua Inter ma ha dovuto rinunciare a Miranda: nerazzurri con il 4-2-3-1 che ha visto Handanovic tra i pali, Cancelo, Skriniar, Ranocchia e D'Ambrosio sulla linea difensiva; Vecino e Brozovic a muoversi da mediani con Candreva, Rafinha e Perisic alle spalle di Icardi. Giuseppe Iachini si è presentato a San Siro con il consueto 3-5-2 che prevedeva Consigli in porta; Lemos, Acerbi e Dell’Orco a comporre il castello difensivo; Adjapong, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Rogerio sulla linea mediane e la coppia Berardi-Politano in attacco.

Politano zittisce San Siro, Consigli è superman

L'Inter è partita bene ma non è mai riuscita a mettere paura a Consigli e così al primo affondo ha trovato il vantaggio il Sassuolo: una punizione dal limite, molto dubbia, concessa ai neroverdi è stata trasformata in oro dal solito Matteo Politano che ha fatto passare la palla sotto la barriera e per il jolly offensivo è il decimo goal in questo campionato.

I nerazzurri hanno provato a mettere pressione al Sassuolo e Rafinha ha fatto volare Consigli con un bel tiro dal limite ma la squadra di Spalletti non sembra avere la stessa rabbia e convinzione vista a Udine sette giorni fa. Annullata, giustamente, una rete a Maurito Icardi per fuorigioco ma pochi minuti dopo il numero 9 ha visto il portiere neroverde respingergli un tiro a botta sicura. Una parata davvero incredibile!

Berardi affossa l'Inter. Ci prova solo Rafinha

L'Inter è partita forte e ha provato ad impensierire Consigli ma non sono stati troppi i pericoli corsi dal portiere del Sassuolo. La squadra di Iachini è sempre stata ordinata e in alcune situazioni è riuscita a salvarsi con interventi in extremis di Adjapong e Lemos su Candreva e Icardi. Il capitano nerazzurro ha sbagliato un tiro insolito per lui ma Consigli questa volta ha stoppato la conclusione in maniera molto fortunosa (gluteo destro). Dopo l'uscita di "super" Politano, il Sassuolo ha trovato la rete del raddoppio con Domenico Berardi che grazie ad un grande tiro di destro dal limite ha battuto Handanovic per la seconda volta e ha fatto calare il silenzio al Meazza. Si tratta della quarta rete in questa stagione per l'esterno offensivo di origini calabresi.

In un San Siro ammutolito l'Inter ha iniziato a correre a testa bassa verso la porta di Consigli e da un'azione d'angolo, dopo un lunghissimo giro palla, è arrivata la rete di Rafinha che ha calciato dal limite e ha indirizzato il pallone sul secondo palo dove il numero 47, almeno questa volta, non è riuscito ad arrivare.

Nel finale c'è stato il forcing dei ragazzi di Spalletti ma non è arrivata la zampata decisiva e la gara di è chiusa sul risultato di 2-1 per il Sassuolo. Se si guardano solo le statistiche non dovrebbe esserci storia ma nel calcio conta chi la palla la butta dentro e stasera il Sassuolo ha messo in campo due punte in formissima e un portiere ha preso praticamente tutto. Nell'ultima dell'anno a San Siro si è visto una delle versioni peggiori di Mauro Icardi della stagione che, dopo aver sbagliato il rigore nella gara d'andata, stasera non è riuscito a gonfiare la rete neroverde e anche a causa sua potrebbe essere finito il sogno Champions League. Adesso non dipende più soltanto dall'Inter la presenza nella massima manifestazione continentale e gli occhi sono tutti puntati sullo stadio Ezio Scida di Crotone.

Statistiche di Inter–Sassuolo. (sofascore.com)
in foto: Statistiche di Inter–Sassuolo. (sofascore.com)

Il migliore: Matteo Politano

Il jolly offensivo scuola Roma è uno dei calciatori più in forma della Serie A in questo momento e lo ha dimostrato ampiamente anche a San Siro questa sera. Corre, lotta, gioca con qualità e fa goal come un attaccante: Matteo Politano è stato oggetto del desiderio del Napoli quest'inverno ma la prossima estate saranno molte le squadre che busseranno alla porta del Sassuolo per il numero 16 che ha raggiunto per la prima volta la doppia cifra in Serie A.