Alla Juve ci sono tante certezze. Non mi preoccupo, arriverà un grande allenatore.

Il centrocampista bosniaco della Juventus, Miralem Pjanic, durante la conferenza stampa alla vigilia del match contro la Nazionale Italiana, valido per le qualificazioni a Euro 2020, ha risposto anche ad una domanda sull'incertezza che ruota intorno a chi sarà il prossimo allenatore della squadra bianconera. Il regista della squadra campione d'Italia non ha fatto nomi o riferimenti non ha dubbi sul modo in cui verrà fatta la scelta:

Qua alla Juve ci sono tante certezze e non ci preoccupiamo per niente. Ci tenevo tantissimo a giocare questa partita e per fortuna mi hanno tolto la seconda partita di squalifica perché ci tenevo a giocare nel mio stadio. Presto alla Juventus ci sarà una decisione per quel riguarda l’allenatore: vedrete che arriverà un grande tecnico come tutti hanno detto.

 

Pjanic ha parlato della nazionale italiana e di come è cambiata dalla mancata qualificazione alla Coppa del Mondo 2018 in Russia:

Non era una cosa semplice risollevarsi dopo la delusione della mancata qualificazione al Mondiale, ma Mancini è un ottimo allenatore e ha dei leader importanti in squadra. Loro giocano un calcio divertente ed è bello vederli giocare perché hanno ottimi calciatori. Ci aspetta una gara complicata soprattutto perché loro sono in casa e hanno difensori molto forti, ma anche due registi bravi come Jorginho e Verratti che sanno nascondere il pallone.

Pjanic e la Bosnia ospiti a Vinovo

La Bosnia-Erzegovina è arrivata oggi a Torino per preparare il match di martedì all'Allianz Stadium contro la Nazionale di Roberto Mancini: la selezione allenata da Prosinecki, come riportano i canali ufficiali della Juventus, è ospite per due giorni della squadra bianconera a Vinovo e sui social della Vecchia Signora è stata dedicata una foto a Pjanic, il vero padrone di casa.