Stavo per accettare la proposta di trasferimento al Manchester United, ma poi ho deciso di rimanere all'Inter. La perseveranza di Spalletti è stata fondamentale.

Ivan Perisic conferma di aver resistito alle avances di mercato del Manchester United di José Mourinho lo scorso anno per rimanere all'Inter. L'esterno croato era corteggiatissimo dai Red Devils nella sessione di mercato 2017 ma Luciano Spalletti lo ha convinto a restare in nerazzurro. In un'intervista ai microfoni di Four Four Two il numero 44 della Beneamata ha raccontato di essere stato tentato più volte nelle ultime sessioni di mercato dal club britannico ma non era mai il momento giusto. Ci stava riuscendo la scorsa estate, come ha ammesso il diretto interessato, quando Perisic sembrava in completa rottura con il club nerazzurro ma le parole di Spalletti e il progetto Inter che sembra essere nato con l'arrivo del tecnico toscano lo scorso anno sono riusciti a convincere Perisic. L'esterno offensivo della Croazia vicecampione del mondo 2018, però, non ha escluso un possibile addio al club per provare l'esperienza di giocare in un altro campionato di alto livello:

Ho sempre detto che questo è il mio sogno, nel calcio tutto è possibile, vedremo in futuro. Ora mi sto concentrando sull’Inter. Spero che i tifosi nerazzurri possano capire il mio punto di vista.

Martial nell'affare Perisic?

Secondo le ultime voci di mercato l'Inter che sarebbe anche disposta a trattare la cessione dell'esterno croato la prossima estate ma la sua valutazione si aggirerà intorno ai 45/55 milioni di euro e incassando questa cifra la società nerazzurra sistemerebbe definitivamente la questione fair play finanziario. Non è escluso, però, che i nerazzurri non chiedano di inserire nell'affare il cartellino di Anthony Martial.

L'attaccante francese ha il contratto in scadenza a giugno 2019 ma il Manchester ha un'opzione per rinnovare di un altro anno. Visto che, però, il giocatore ha manifestato la volontà di lasciare Manchester è possibile che le parti si mettano d'accordo con la cessione all'Inter. Martial è un pallino di Piero Ausilio e Beppe Marotta, con quest'ultimo che ha provato a portarlo anche alla Juventus negli anni scorsi.