Qual è il calciatore più talentuoso che ha allenato Pep Guardiola? Se dovessero votare gli appassionati di calcio di dubbi ce ne sarebbero pochi. Perché vincerebbe con percentuali bulgare Leo Messi, anche se non mancherebbero voti per Xavi e Iniesta. Insomma i giocatori più forti del Barcellona degli ultimi quindici anni. L’allenatore catalano però ha detto che il più grande talento che ha mai visto è Phil Foden.

Guardiola esalta Phil Foden

Che il giovane giocatore inglese sia un pupillo di Pep Guardiola è cosa nota, sono due anni che lo coltiva e spesso per non dire sempre è con la prima squadra. In Giappone, prima dell’amichevole vinta agevolmente con lo Yokohama FM il tecnico ha detto:

Foden è il più grande talento che abbia mai visto, da calciatore e da allenatore. Ha tutto per diventare uno dei migliori al mondo. Deve giocare di più per migliorare, ma la concorrenza interna alla squadra è tanta. Sa che voglio aiutarlo e spero di farcela.

Chi è Phil Foden, il talento del Manchester City

Classe 2000 il centrocampista inglese è un pupillo di Guardiola, che lo ha fatto debuttare da professionista in un match di Champions League nel novembre 2017, pochi giorni prima da protagonista Foden aveva vinto il Mondiale Under 17 con l’Inghilterra. Trovare spazio, al di là del grande talento, non è semplice per Foden che davanti ha alcuni dei migliori giocatori al mondo. L’inglesino ha la chance di migliorare, crescendo accanto a fenomeni come De Bruyne o David Silva, che tra un anno lascerà il City e forse il posto a Foden, che in due stagioni ha disputato 37 partite e segnato 7 reti (tutte l’anno scorso, una in Premier, una Champions e cinque complessivi nelle coppe inglesi). A 17 anni ha già vinto due volte la Premier League, una FA Cup, due Coppe di Lega e una Community Shield.