Lucas Paquetà è il primo colpo di calciomercato del Milan in vista della sessione di trattative per gennaio. Le ultime notizie provenienti direttamente dal Brasile e dal Flamengo, club in cui attualmente milita il classe 1997, confermano che l'operazione con i rossoneri può considerarsi chiusa a tutti gli effetti. Nessun colpo di scena, e nessun inserimento sul mercato del Real Madrid dunque per Paquetà che nelle prime settimane del 2019 si trasferirà al Milan di Gennaro Gattuso.

Lucas Paquetà a gennaio al Milan, la conferma dell'operazione di calciomercato dal Flamengo

Lucas Paquetà andrà al Milan. La conferma sull'operazione di calciomercato che rassicura il popolo milanista e spegne le indiscrezioni su un presunto inserimento in extremis del Real Madrid arriva dal Brasile. E' stato l'amministratore delegato e direttore generale del Flamengo, Bruno Spindel, in un'intervista rilasciata al sito "Coluna do Flamengo" ad ufficializzare il trasferimento di Paquetà al Milan: "Non abbiamo ricevuto nessuna offerta dal Real Madrid, il Flamengo ha firmato il contratto con il Milan e rispetterà l'accordo".

L'offerta del Milan per Paquetà, perché il Flamengo ha accettato il trasferimento

Quanto ha speso il Milan per Paquetà? Una cifra di circa 35 milioni più eventuali 10 di bonus. Nessuna conferma sulle cifre da parte di Spindel che ha parlato però dei motivi che hanno giocato a favore dei rossoneri in una trattativa che Leonardo e Maldini (definiti "molto bravi" dal dirigente) hanno condotto in maniera impeccabile: "Avremmo voluto prolungare il suo contratto e continuare a puntare su di lui, ma molti giocatori sognano l'Europa e la Champions League. Il Milan è un club gigantesco, ha i nostri stessi colori e purtroppo per il calcio brasiliano il fascino che ha l'Europa è un problema. L'offerta di Leonardo e Maldini poi era comunque la migliore, anche perché a noi faceva comodo spalmare l'incasso in più stagioni".

Lucas Paquetà ha scelto il Milan per sfidare Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo

Bravo dunque il Milan a strappare Paquetà al Flamengo ma soprattutto a beffare le tante pretendenti interessate al giocatore. Alla fine però l'appeal dei rossoneri ha fatto la differenza: "Paquetà poteva andar via prima, ma abbiamo ottenuto che rimanesse qui fino a gennaio. Non si può competere con i sogni, la mia non è una critica nei confronti del giocatore che ha i suoi obiettivi e le sue ambizioni e che in Europa potrà sfidare i migliori come Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo. Era cercato da una decina di squadre, non tutte però del livello del Milan".