In casa Palermo sono ore di attesa e grande preoccupazione. Dopo la mancata presentazione della fideiussione, utile per l'iscrizione al prossimo campionato cadetto, il club rosanero è infatti ad un passo da un triste fallimento e dalla conseguente ripartenza dall'ultima categoria: la Serie D. In attesa di novità dal fronte societario, che verranno discusse nel consiglio d'amministrazione che si terrà nelle prossime ore, un nuovo possibile acquirente della società siciliana sarebbe già all'orizzonte.

Secondo la redazione di "Sky Sport", Massimo Ferrero si sarebbe già fatto avanti per rilevare il club e avrebbe anche già preso i primi contatti con il sindaco Leoluca Orlando proprio per esporgli il suo piano. La proposta dell'attuale patron della Sampdoria, che è da tempo legato alla città siciliana dal punto di vista professionale, verrà così valutata dal primo cittadino di Palermo insieme a quelle che arriveranno in caso di non iscrizione al campionato di Serie B.

La preoccupazione del sindaco e la rabbia dei calciatori

"In queste ore ho seguito l'evoluzione della situazione che appare sempre più grave – ha dichiarato il sindaco Orlando – Nelle prossime ore, anche dopo aver fatto una serie di incontri e aver avuto contatti con gli organi federali e della Lega, terrò una conferenza stampa sulle prospettive del calcio a Palermo". La comprensibile agitazione dell'amministrazione comunale, è la stessa che stanno provando anche i giocatori del Palermo: anche loro vittime di una situazione tragicomica.

Nella giornata di oggi anche i calciatori si sono fatti sentire grazie ad un comunicato ufficiale, nel quale hanno manifestato tutto il loro disappunto per mancato pagamento degli stipendi: "Ad oggi non hanno ricevuto nessun pagamento relativo alle retribuzioni maturate. Attendiamo l'esito di ulteriori controlli federali prima di intraprendere le vie legali per tutelare i diritti di una città intera".