L’Inter ha già chiuso quattro colpi di mercato. I nerazzurri hanno acquistato Godin, Lazaro, Sensi e Barella. Il centrocampista della nazionale è stato prelevato dal Cagliari per 45 milioni di euro più 4 di bonus ed è diventato così l’acquisto più costoso di sempre della società nerazzurra. Barella ha battuto il primato di Bobo Vieri, che è stato capolista esattamente per vent’anni.

Barella, Vieri e Joao Mario: i tre colpi più costosi dell’Inter

Barella è stato preso con la formula del prestito oneroso, a 8 milioni, con obbligo di riscatto tra un anno, fissato a 37 milioni, con 4 milioni di euro di bonus facilmente raggiungibili, legati alle presenze, che possono aggiungersi. Il totale, bonus inclusi, fa 49. Vieri scende così al secondo posto, l’Inter pagò 90 miliardi di vecchie lire per comprarlo nel 1999, in euro sono 46 milioni e mezzo. Sul terzo gradino del podio, a sorpresa, c’è Joao Mario, che l’Inter pagò la bellezza di 40 milioni tre anni fa, soldi incassati dallo Sporting Lisbona.

Radja, Skriniar e Crespo con Kondogbia

A un passo dal podio il belga Nainggolan, costato complessivamente 38 milioni di euro. Ma in questa somma vanno inclusi i cartellini di Santon e Zaniolo. Quinto invece Kondogbia, per acquistarlo dal Monaco servirono 36 milioni, una cifra identica i nerazzurri la spesero per Crespo (prelevato dalla Lazio nel 2002). Settimo posto per Skriniar, la Sampdoria ha incassato 34 milioni nel 2017.

Bastoni e Gabigol con il Fenomeno Ronaldo

Con l’Inter Bastoni non ha ancora giocato un minuto, con Conte avrà sicuramente spazio e i nerazzurri avranno modo di veder fruttare il proprio investimento. Il difensore è stato prelevato dall’Atalanta due anni fa per 31,1 milioni. Nella top ten insieme al Fenomeno Ronaldo, costò a Moratti nell’estate del 1997 53 miliardi di lire (27,3 milioni), c’è anche Gabigol, un acquisto che non ha dato dividendi: 29,5 al Santos tre anni fa.