Nella notte magica di Bologna, in cui è arrivato il bel successo contro la Spagna l'unica nota stonata per la Nazionale Under 21 è arrivata dall'infortunio di Nicolò Zaniolo. Il centrocampista della Roma è stato costretto a lasciare il campo in barella con la borsa del ghiaccio sulla testa dopo un durissimo scontro aereo con il portiere avversario Simon. Come sta il gioiellino giallorosso? E cosa si è fatto? Le prime indiscrezioni provenienti dallo spogliatoio azzurro fanno tirare un sospiro di sollievo.

Nazionale Under 21, che spavento per Zaniolo: durissimo scontro e botta alla testa

Grande spavento per Nicolò Zaniolo nel corso del match d'esordio della Nazionale Under 21 agli Europei. Il centrocampista della Roma schierato titolare da Di Biagio nel corso del primo tempo si è scontrato con il portiere della Spagna. Uscita alta temeraria di Simon che ha travolto l'avversario azzurro e un compagno. Brutto colpo alla testa per Zaniolo che nonostante tutto ha provato ha restare in campo. Pochi minuti dopo però il giocatore ha accusato forti giramenti di testa e si è accasciato al suolo. Inevitabile a quel punto il campo con Riccardo Orsolini: le immagini dell'abbandono del campo in barella di Zaniolo con il ghiaccio sulla fronte hanno spaventato tutti.

Come sta Nicolò Zaniolo

A fine primo tempo, come riportato da Rai Sport, sono arrivate le prime indicazioni sulle condizioni del centrocampista. Zaniolo avrebbe accusato altri giramenti di testa, fortunatamente sempre più leggeri. D'accordo con lo staff medico dunque il calciatore rimasto sempre cosciente, è rimasto al Dall'Ara per seguire la vittoria dell'Italia sulla Spagna per 3-1. Nessun viaggio in ospedale per controlli, ma situazione in totale controllo per il giallorosso che potrebbe infiammare il mercato estivo. Fortunatamente per lui solo un grande spavento e niente più, con il commissario tecnico Di Biagio che potrà fare affidamento su di lui per il prosieguo del torneo.