Il calciomercato del Napoli passa anche dal restyling delle fasce. Dopo aver preso Di Lorenzo e con Hysaj e Mario Rui in uscita, gli azzurri stanno seguendo altri profili per rinforzare le corsie laterali. Un nome molto gradito è quello dello spagnolo del Benfica Alejandro Grimaldo. A tal proposito ci sarebbe stato un incontro tra la dirigenza partenopea e quella del club lusitano per sondare il terreno per l'esterno sinistro classe 1995 che in passato è stato accostato anche alla Juventus.

Napoli, Alejandro Grimaldo nelle ultime notizie di calciomercato. Il vertice con il Benfica

Prosegue il restyling delle corsie laterali in casa Napoli. Nei giorni scorsi, come riportato da Tuttosport, è andato in scena un vertice di mercato negli uffici della Filmauro a Roma tra il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, l’ad Chiavelli, il ds Cristiano Giuntoli, Mendes e Luís Filipe Vieira, patron del Benfica. Sul tavolo il futuro di due giocatori: il primo è Mario Rui, in uscita dal Napoli e gradito alle "aquile" portoghesi (in Serie A piace al Torino), e il secondo è Alejandro Grimaldo esterno mancino che piace agli azzurri e potrebbe rappresentare un innesto importante per la squadra di Carlo Ancelotti.

Grimaldo, quotazione di mercato e cifre della possibile trattativa Napoli-Benfica

Il nome di Alejandro Grimaldo non è assolutamente nuovo per il calcio italiano visto che in passato è stato accostato a più riprese alla Juventus. Il Benfica per lui potrebbe chiedere una cifra compresa tra i 30 e  40 milioni di euro, anche in considerazione del grande appeal del classe 1995 in chiave mercato. Il Napoli ci pensa, con la possibilità magari di inserire nella trattativa proprio il cartellino di Mario Rui (valutazione di 15 milioni di euro) più un eventuale conguaglio.

Perché Alejandro Grimaldo potrebbe far comodo al Napoli

Il profilo di Alejandro Grimaldi potrebbe essere molto gradito ad Ancelotti. Terzino capace anche di giocare come esterno alto, il classe 1995 ha dimostrato di avere buona corsa e doti tecniche importanti. Reduce da una stagione con 7 gol e 13 assist all’attivo lo spagnolo sembra pronto per un ulteriore salto di qualità e potrebbe dunque far comodo ad un Napoli che può già contare sui connazionali Albiol, Fabian Ruiz e Callejon. Molto abile in fase di spinta, alla corte di Carlo Ancelotti potrebbe crescere anche a livello difensivo in uno dei top 5 campionati continentali.