Ora che il gioco si fa duro, Maurizio Sarri è pronto a giocarsi fino in fondo tutte le sue chance scudetto. Uno snodo fondamentale nella corsa al tricolore, il Napoli dovrà affrontarlo sabato prossimo in occasione del match casalingo contro la Lazio. Per la formazione partenopea non sarà una partita facile perché, nonostante le due sconfitte consecutive, i biancocelesti rimangono un'ottima squadra in grado di mettere in difficoltà anche i campioni a disposizione di Sarri.

Tra i giocatori convocabili per la sfida del San Paolo, il mister azzurro non è però ancora sicuro di poter contare su tre pedine fondamentali: Mertens, Callejon ed Albiol. I tre giocatori hanno infatti lavorato a parte nell'ultima rifinitura a Castel Volturno e, per quanto riguarda i due spagnoli, verranno valutati nelle prossime ore per capire se potranno scendere in campo con la Lazio.

L'uomo indispensabile per Sarri

Tra gli uomini dello staff medico del Napoli, c'è però un cauto ottimismo. Soprattutto per Dries Mertens, uscito malconcio dalla sfida di Benevento (vinta anche grazie al suo quattordicesimo gol in campionato) a causa di una lieve distorsione alla caviglia sinistra. L'attaccante belga dovrebbe seguire un programma personalizzato anche per la doppia seduta in programma domani, per poi accelerare in prossimità del big match contro la formazione capitolina. Sono stati inoltre esclusi ulteriori esami strumentali, poiché l’entità dell’infortunio è stata ritenuta non grave.

Fino allo stop di Benevento, Mertens era considerato l'uomo più in forma del Napoli e il giocatore indispensabile per l'attacco napoletano. A pochi giorni dal big match con la Lazio, l'obiettivo di Maurizio Sarri è ovviamente quello di recuperare tutti per evitare di dover affrontare Simone Inzaghi con una squadra profondamente rivisitata.