Voglio ringraziare con tutto il cuore le persone che sono state in ansia per la mia salute, adesso sto bene, di nuovo a casa con la mia famiglia, ho bisogno di riposo e al più presto con l’aiuto di Dio e la preghiera di tutti tornerò più forte di prima grazie.

Con queste parole David Ospina ha voluto ringraziare tutti coloro che gli sono stati vicino in queste ore dopo l'infortunio che lo ha visto protagonista ieri nella gara con l'Udinese di ieri. Il portiere colombiano del Napoli è stato dimesso nel pomeriggio dalla clinica Pineta Grande di Castel Volturno dove il numero 25 era stato portato domenica sera dopo la grande paura per il mancamento che lo aveva visto protagonista durante la partita contro la squadra friulana.

Al momento l’unica cosa che resta sono i punti sulla fronte per la ferita che si è aperta al 5’ della sfida del San Paolo, quando Ospina in uscita si è scontrato con l’attaccante avversario Pussetto e proprio la ferita, con la conseguente perdita di sangue, sarebbe la causa di un abbassamento della pressione che ha portato ad un mancamento dopo oltre mezz’ora dall’infortunio. Su Instagram la moglie Jessica Sterling aveva confermato l’evoluzione positiva della vicenda con un post e ora è arrivato anche quello dello stesso Ospina: "David sta molto meglio e siamo già a casa, grazie a Dio. Ringrazio tutti per le preghiere e i bei messaggi".

La nota del club

La società partenopea in una nota ha tranquillizzato anche tutti i tifosi che hanno seguito con apprensione le condizioni di salute del portiere: "Tutti gli esami risultano negativi. Le visite hanno escluso qualunque problema. La diagnosi è di crisi vagale risoltasi nel giro di poche ore. Al calciatore sono stati consigliati alcuni giorni di riposo e non risponderà alla convocazione della propria nazionale".