"Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco". Così recita il motto reso celebre da Giovanni Trapattoni, che definisce a pennello la situazione relativa al futuro di Lorenzo Insigne con la maglia del Napoli. L'incontro chiarificatore con il presidente De Laurentiis ha portato i suoi frutti, con le parti pronte a discutere del rinnovo contrattuale. Un mancato accordo sulle cifre dell'ingaggio richieste dal Magnifico potrebbe però tornare ad alimentare le speranze delle pretendenti: su Insigne infatti, oltre a Milan e Inter ci sarebbe anche l'Atletico Madrid pronto ad un restyling in avanti

Napoli, qual è la situazione di mercato Lorenzo Insigne. Non c'è l'accordo sull'ingaggio del nuovo contratto

Le voci su un possibile addio di Lorenzo Insigne al Napoli dopo i malumori dell'ultimo periodo sono state spazzate via dall'incontro chiarificatore con la dirigenza. Nello stesso sono state messe le basi per un possibile rinnovo a vita del numero 24 con la casacca azzurra, come confermato dal diretto interessato e dal patron De Laurentiis. Capitolo chiuso dunque? Non del tutto visto che poi tra il dire e il fare bisognerà trovare l'accordo sulle cifre del nuovo contratto. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l'agente di Insigne Mino Raiola non ha trovato risposte positive alla richiesta di rinnovo a 7 milioni di euro a stagione (al momento l'attaccante ne percepisce 4.6), Una situazione che dunque lascia aperti numerosi spiragli di mercato.

Le dichiarazioni di De Laurentiis sulla volontà di Insigne

Anche le ultime dichiarazioni di De Laurentiis, hanno sollevato qualche dubbio sul futuro di Insigne confermando le volontà di addio del passato del calciatore: "Insigne giocherà nel Napoli la prossima stagione? Insigne mi risulta che sia un giocatore del Napoli, è napoletano. Poi lui ha sempre dimostrato un lato un grande attaccamento alla maglia, se poi questa grande responsabilità di essere anche napoletano gli ha giocato nel passato e gli potrebbe giocare nel futuro una idiosincrasia con quei tifosi, che dico che non sono tifosi, non posso certo obbligarlo a rimanere suo malgrado. Lui più volte, quattro anni fa o sei anni fa, mi ha chiesto di andare via perché non si sentiva amato. Me l'ha anche chiesto prima dell'incontro chiarificatore con Mino Raiola".

Milan, Inter e Atletico Madrid su Insigne, le ultime notizie di mercato

Ecco allora che le pretendenti di Insigne sul mercato hanno nuovamente drizzato le antenne. Nei giorni scorsi, sempre stando al Corriere della Sera, l'entourage di Insigne avrebbe avuto dei colloqui con Milan e Inter, due club che già da tempo hanno manifestato il proprio interesse per il calciatore, e Atletico Madrid. I Colchoneros pronti dopo l'addio di Griezmann ad un vero e proprio restyling del reparto offensivo, sarebbero pronti a spingersi fino a 55 milioni per Insigne. Una cifra però troppo bassa per il Napoli che valuta il suo numero 24 almeno 70/80 milioni. La priorità del giocatore è la permanenza a Napoli ma in caso di mancato accordo tutto può succedere