Se sarà vera gloria lo dirà solamente il tempo. Di certo, questo Napoli piace e vince ed è meritatamente primo in classifica con un solido +5 sulla Juventus. Dopo otto giornate è l'unica società ad aver vinto tutte le gare e a restare a punteggio pieno, convincendo per ciò che si è visto sul terreno di gioco: organizzazione, qualità, tattica. Gli uomini di Sarri stanno rispondendo al meglio alle aspettative di quest'estate: oltre a piacere vogliono dimostrare di saper anche vincere. Il momento è più che positivo e la ripresa del campionato ha creato un piccolo ma importante ‘tesoretto' da conservare e utilizzare.

Nel segno della vittoria e del gol.

Primatista a punteggio pieno.

Nessuna strategia, a Napoli si pensa solamente a vincere e dopo ci si guarda intorno. Al momento non si vede nessuno, tutte sono dietro e se nel derby di Milano l'Inter dovesse riuscire a vincere resterebbe comunque a -2 e in attesa di andare al San Paolo dove il Napoli, in casa, potrebbe ributtare lontano l'eventuale nuova antagonista alla corsa tricolore.

Macchina da gol: 2,4 a partita.

Otto vittorie nelle prime otto partite, un ruolino di marcia impressionante per gli azzurri, trascinati ancora una volta da Lorenzo Insigne che con la sua rete ha raggiunto due record storici, il primo personale con i 100 gol da professionista, il secondo collettivo con la rete numero 200 in 83 partite per il Napoli di Sarri, che viaggia ad una media spaventosa di 2,4 gol a partita. A Roma non è arrivata la goleada e forse è questo l'unico rammarico: non aver chiuso la gara in anticipo, rischiando di perdere i tre punti per la reazione d'orgoglio dei padroni di casa

Nuovi test-match tra Europa e tricolore.

La sfida al super City di Guardiola.

Ma i test per i partenopei non sono finiti: adesso c'è il City di Guardiola per una Champions che chiama il Napoli ad essere protagonista anche in Europa. La partita col Manchester City sarà il vero banco di prova per gli azzurri, contro una squadra che sta giocando il miglior Calcio d'Europa e che anche ieri ha dimostrato la sua grande forza offensiva spazzando via lo Stoke City con un perentorio 7-2 in Premier League, dove ora è prima a +2 dai cugini dello United.

Al San Paolo l'Inter di Spalletti.

I pensieri sono tutti per la coppa ma a Castel Volturno si lavora anche in vista della prossima di campionato dove si affronterà la sorprendente Inter di Luciano Spalletti. I nerazzurri oggi sono secondi a -5, potrebbero accorciare in caso di Derby positivo ma rappresentano comunque una nuova ‘minaccia' alla fuga partenopea. L'ultimo dei tre test-match da affrontare in 8 giorni e che decideranno parte del destino stagionale del Napoli.