Nel fresco di Dimaro, sede ormai abituale del Napoli per la preparazione estiva, il clima è rovente. Ad alzare i gradi del centro sportivo che ospita la squadra di Maurizio Sarri è la tormentata vicenda Higuain. Dopo le dichiarazioni rilasciate a margine della riunione in Lega Calcio, Aurelio De Laurentiis è tornato in un'intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss Napoli: "Higuain che deve presentarsi qui a Dimaro. Lo aspettiamo il 25 luglio per dimostrare ai tifosi il suo amore per la squadra – ha dichiarato il patron campano – La Juventus? Non pagherà la clausola rescissoria. Nessun club è pronto a pagarla. Le chiacchiere stanno a zero e non ci sono tante squadre in grado di coprire quella cifra. Gonzalo ha altri due anni di contratto e se non dovesse presentarsi nessuno con la cifra pari alla sua clausola rescissoria resterà al Napoli".

Questione di cuore

"Voglio vedere se Higuain tradirà questo amore che ha giurato ai napoletani – ha continuato De Laurentiis – Dato che lui non ha ancora parlato e non si è espresso, questa situazione che si è creata è solo un mare di chiacchiere". Nei prossimi giorni Gonzalo Higuain dovrebbe dunque raggiungere Dimaro per aggregarsi al gruppo e cominciare la preparazione. Il condizionale è d'obbligo, poiché la Juventus potrebbe tornare alla carica con la cifra esatta della clausola rescissoria grazie alla cessione di Paul Pogba: sempre più vicino al clamoroso ritorno al Manchester United. In attesa del "faccia a faccia" tra il giocatore e il popolo partenopeo e delle prime parole dell'argentino, il presidente ha confermato il lavoro di Cristiano Giuntoli e dell'intera dirigenza per costruire un Napoli ancora più forte: "Qualche colpo in entrata? Le vie del Signore sono infinite – ha scherzato il numero uno azzurro – Stiamo cercando un centrocampista, mentre Santon non arriverà perché non ha le caratteristiche giuste per noi. Chi mi ha impressionato di più, in questi primi giorni di ritiro? Roberto Insigne".