Sopracciglio alzato oltre il livello di guardia per Carlo Ancelotti. Il tecnico ha strigliato la squadra dopo il pareggio interno contro un Genoa costretto a giocare per circa 60′ in inferiorità numerica. Se il campionato è ormai andato (alla Juventus basterà pareggiare contro la Spal per vincere l'ottavo scudetto consecutivo), bisognerà fare molto meglio contro l'Arsenal giovedì soprattutto dal punto di vista dell'atteggiamento difensivo che Carletto non ha gradito affatto nell'ultima uscita al San Paolo

Napoli-Genoa 1-1, Ancelotti striglia la squadra in vista dell'Arsenal

Carlo Ancelotti dopo Napoli-Genoa 1-1 si è presentato ai microfoni di Sky per fare il punto sulla gara. Il tecnico non ha gradito l'atteggiamento difensivo della squadra che dopo il ko di Empoli, non è riuscito a riscattarsi al San Paolo contro la formazione di Prandelli. Il mister azzurro ha voluto avvertire i suoi in vista della sfida d'andata dei quarti di finale di Europa League in casa dell'Arsenal in programma giovedì: "In questo momento stiamo difendendo male, questo non ci permette di tenere il controllo della partita, abbiamo lasciato troppo spazio agli attaccanti avversari. Se giochiamo così a Londra (con l'Arsenal, ndr) diventa difficile, per fortuna mancano quattro giorni e le cose si possono aggiustare. Stiamo giocando in maniera anormale rispetto al solito".

Ancelotti sul rendimento dei big Allan, Zielinski e Koulibaly

Ancelotti sfrutterà questi giorni a disposizione per cercare di sistemare le cose in un Napoli che a suo giudizio sta facendo le cose a metà. La condizione atletica è positiva, ma bisogna riorganizzare le idee a livello tecnico-tattico: "Oggi abbiamo fatto le cose a metà e questo non va bene dobbiamo sistemare le cose da un punto di vista tecnico-tattico, atleticamente stiamo bene, i giocatori sono monitorati quotidianamente e tutti i dati sono molto positivi". E a proposito dei singoli, non può mancare una battuta sui big che stanno vivendo un momento di calo: "Tutti sono importanti, spero che giovedì facciano il loro lavoro. Allan, Zielinski e Koulibaly? Oggi hanno deluso, spero che giovedì facciano meglio".

Ancelotti punterà su Insigne in Arsenal-Napoli. Il Magnifico non si muoverà sul mercato

E a proposito di Arsenal-Napoli, non può mancare una battuta su Insigne. Il Magnifico ha disputato uno spezzone di partita contro il Genoa, dimostrando di aver recuperato dai problemi muscolari. Le sue dichiarazioni sul futuro, e l'apertura ad un addio in caso di "offerta irrinunciabile" non preoccupano Ancelotti: "Insigne? "E' fondamentale per il nostro progetto, oggi ha fatto 30 minuti molto buoni. E' disponibile per l'Arsenal. Tutti si sbizzarriscono col mercato, soprattutto qui a Napoli. Ma il nostro obiettivo è quello di rinforzare la squadra, non vendendo i big"