Il Napoli riparte dalla doppia sconfitta di Champions League contro il Manchester City. Un uno-due degli inglesi che ha messo ko soprattutto le speranze di qualificazione degli azzurri oggi terzi in classifica e obbligati a vincere le ultime due gare per sperare nel passaggio del turno. Una situazione difficile, che non dà il giusto merito a quanto di buono la squadra di Sarri ha prodotto in queste giornate europee: ottimo gioco, facilità nell'andare a segno, mentalità da grande squadra. A tenere però alto l'onore del gruppo ci pensa anche uno tra i centrocampisti più positivi di questo inizio stagione, Allan.

Ripartire dal Manchester

Prova di maturità superata

Contro il City si è visto un napoli in salute e questa è una garanzia oltre che essere una certezza. Significa che la squadra c'è e se ha perso contro il City è soprattutto perché gli inglesi sono una spanna oltre il livello partenopeo: "Abbiamo giocato alla pari con il Manchester City e dimostrato che possiamo affrontare qualsiasi squadra. per molti tratti della gara siamo riusciti anche a metterli sotto e questo significa che siamo all'altezza anche di squadre di calibro internazionale. Credo che il Manchester sia oggi la squadra piu' forte d'Europa, per questo la nostra prestazione ha ancora piu' valore. Li abbiamo fatti soffrire".

Testa al campionato

In difesa del primato

L'avventura in Champions League può però essere letta anche un trampolino di lancio in campionato, dove il Napoli al momento non ha rivali con 10 vittorie e un solo pareggio, comandando la classifica davanti a tutte le inseguitrici, Juventus compresa: "Ci aspetta una partita durissima a Verona, il Chievo e' una squadra di qualità e ben organizzata. Siamo concentratissimi e puntiamo a conquistare i tre punti per proseguire il cammino al vertice.  Di sicuro noi crediamo nella nostra forza, siamo consapevoli di quello che possiamo dare e gara dopo gara cercheremo di essere sempre competitivi al massimo".

Capitolo infortuni

Auguri a Ghoulam

E' preso per capire fino a dove si possa arrivare ma questo Napoli sembra essere tarato sulla lunga distanza. Unica pecca, gli infortuni. Dopo Milik, adesso per diversi mesi resterà fuori gioco anche Ghoulam: "In bocca la lupo a Foauzi, stava disputando una grandissima stagione – ha sottolineato Allan a Radio Kiss Kiss – ma sono certo che tornera' piu' forte di prima. Lo aspettiamo e siamo al suo fianco"