Pokerissimo del Napoli nella seconda amichevole stagionale dopo l'esordio sfortunato contro il Benevento. In quel di Dimaro gli azzurri hanno battuto la Feralpisalò, squadra che milita nel campionato di Serie C con il risultato di 5-0. Prima partita in azzurro e primo gol per Kostas Manolas che ha aperto le danze, seguito poi da Verdi (doppietta), Tonelli e Tutino. Tante buone notizie dunque per Carletto Ancelotti che ha effettuato un'ampia rotazione. Bello striscione dei tifosi napoletani sugli spalti per ricordare Luciano De Crescenzo: "Luciano onore a te che hai messo Napoli in Bellavista".

Manolas, primo gol con il Napoli nell'amichevole contro la Feralpisalò

Nella seconda amichevole stagionale Ancelotti si affida inizialmente ad un 4-2-3-1, con esordio per il difensore greco Manolas, colpo di mercato azzurro (in campo anche l'altro neoacquisto Di Lorenzo) e Mertens terminale offensivo, con Callejon, Younes, Insigne a supporto. Niente da fare invece per Milik messo ko da un affaticamento muscolare. Il match si mette subito bene per la formazione partenopea che al 6’ trova già il vantaggio proprio con Manolas, che non poteva sognare un impatto migliore nella sua nuova squadra. Colpo di testa su pennellata di Mario Rui e Napoli in vantaggio. La Feralpisalò prova a reagire, ma gli azzurri si rendono pericolosi prima con Zielinski e poi soprattutto con Callejon che esalta i riflessi del portiere avversario Liverani. Nel finale di frazione arriva la prima occasione per la formazione di Zenoni con Ferretti che impegna il giovane Contini tra i pali.

Doppietta di Verdi, e gol di Tonelli

Nella ripresa classica girandola di cambi nelle due squadre: nel Napoli entrano Verdi, Malcuit, Tonelli, Hjsaj (giocatori che potrebbero essere ceduti a breve) e Luperto, al posto di Younes, Mario Rui, Maksimovic, Di Lorenzo e l'autore del gol Manolas. 5 sostituzioni anche per la squadra lombarda che ora in avanti può contare sull'esperienza di Andrea Caracciolo. Come accaduto nella prima frazione, gli azzurri mettono subito le cose in chiaro trovando il raddoppio. Insigne sfrutta un errore della difesa della Feralpisalò e appoggia al neoentrato Verdi che non sbaglia. Passano pochi minuti e arriva anche il tris firmato da Tonelli su corner di Callejon. La Feralpisalò accusa il colpo e al 61′ (dopo il cambio azzurro Zielinski-Palmiero) incassa il poker firmato da Verdi che realizza dunque una doppietta.

Insigne molto ispirato, Tutino cala il pokerissimo

Nella fase finale del match proseguono i cambi di Ancelotti che inserisce Tutino per il biondissimo Callejon e Idasiak tra i pali al posto dell'ottimo Contini. Sale in cattedra nel frattempo Insigne che oltre a tentare il gol da centrocampo si dimostra una minaccia costante per gli avversari. Questi ultimi provano ad alleggerire il passivo al minuto 76 con un calcio di punizione di Mordini deviato da un avversario che finisce sula traversa. Alla fine però è il Napoli a trovare ancora la via della rete con Tutino: il classe 1996 dopo un gran movimento in area a liberarsi di un avversario segna il definitivo 5-0 per gli azzurri.

Il tabellino di Napoli-Feralpisalò 5-0

NAPOLI (4-2-3-1): Contini (72′ Idasiak); Di Lorenzo (46′ Malcuit), Manolas (46′ Tonelli), Maksimovic (46′ Luperto), Mario Rui (46′ Hysaj); Gaetano, Zielinski (61′ Palmiero); Callejon (65′ Tutino), Younes (46′ Verdi), Insigne; Mertens. All. Ancelotti
FERALPISALÒ (3-5-2): Liverani (46′ De Lucia); Altare, Giani (46′ Legati), Rinaldi (71′ Lanza); Eleuteri, Magnino (46′ Hergheligiu), Pesce, Scarsella, Contessa; Marchi (46′ Mauri), Ferretti (46′ Caracciolo). All. Zenoni
Gol: 6′ Manolas, 53′ e 62′ Verdi, 59′ Tonelli, 84′ Tutino