Non ce l’ho con Conte, la stampa dovrebbe scusarsi con entrambi. La domanda gli è stata posta male e per questo la reazione è stata fuori controllo. Quando parlavo di ‘atteggiamenti da clown’ stavo parlando di me stesso. Stavo parlando dei miei atteggiamenti, non ho bisogno che il tecnico del Chelsea mi ricordi che ho fatto degli errori e che ne farò in futuro. Quello che posso dire è che io non sarò mai squalificato per calcioscommesse.

Così José Mourinho ha risposto ad Antonio Conte che lo ha accusato di soffrire di "demenza senile". Il limite sembra ormai superato: il rapporto tra i due non è mai stato buono ma dopo l'ultimo scambio di dichiarazioni la situazione è degenerata e adesso il tutto potrebbe finire in tribunale.

La replica dello Special One ha replicato al manager del Chelsea dopo la vittoria in FA Cup del suo Manchester United contro il Derby County. Nelle ultime dichiarazioni il mago di Sètubal aveva rivendicato il fatto di non essere un “touchline clown”, un clown a bordocampo, e molti avevano pensato che il riferimento fosse a Conte, il quale non ha preso bene queste parole e ha risposto facendo riferimento ad una malattia parecchio complessa.

Mou e la vicenda scommesse di Conte

Dopo essere stato accusato di "demenza senile" il tecnico portoghese ha I riferimento è alla squalifica che la giustizia sportiva italiana ha comminato ad Antonio Conte nel 2012 per omessa denuncia. C'erano state già altre scaramucce tra i due negli ultimi tempi: ormai la misura sembra essere colma.

United vittorioso in FA Cup: 2-0 al Derby County

I Red Devils hanno superato il turno di FA Cup battendo il Derby County con due reti negli ultimi minuti: prima Jesse Lingard e poi Romelu Lukaku hanno messo al sicuro il risultato per la squadra di Mourinho. Lo United scaccia i fantasmi di Bristol dopo l'eliminazione in EFL Cup e si qualifica per il round successivo.