Non poteva iniziare meglio il Mondiale 2019 per la Nazionale italiana femminile di calcio: le ragazze di Milena Bertolini hanno battuto in rimonta la per 2-1 l'Australia all'ultimo secondo in una gara davvero emozionante risolta da una doppietta di Barbara Bonansea. Le Azzurre erano andate sotto in virtù di un calcio di rigore di Sem Kerr ma la doppietta dell'attaccante della Juventus ha mandato in estasi tutti i tifosi italiani presenti a Valenciennes e quelli che da casa hanno seguito l'inizio di questa avventura mondiale che mancava da circa vent'anni per i nostri colori.

Secondo turno: ecco la Giamaica

Archiviata la sfida con le Aussie, ora le italiane se la vedranno con la Giamaica, che oggi ha perso 3-0 contro il Brasile. Le Azzurre, per la seconda gara del gruppo C, allo stadio Auguste-Delaune di Reims vorranno centrare il bersaglio grosso contro una delle "Cenerentole" di questa rassegna iridata per provare a centrare la qualificazione al turno successivo con una partita d'anticipo. La selezione della Bertolini è chiamata ad una partita non proprio semplice, visto che parte con i favori del pronostico e dovrà impostare una partita contro una squadra che cercherà di occupare tutti gli spazi e ripartire in contropiede. A Reims servirà grande attenzione e non frenesia per far propria la partita e dare un segnale importante a questo torneo.

Quando si gioca e dove vederla

La partita tra Italia e Giamaica, valida per il secondo turno del gruppo C, si giocherà venerdì 14 giugno, alle ore 18.00, e godrà della diretta televisiva in chiaro di Rai 2 e a pagamento di Sky Sport. Saranno attivi i servizi in streaming Rai Play e Sky GO.

Bertolini: Spero ora l'Italia si innamori calcio donne

Milena Bertolini, CT delle Azzurre, è raggiante dopo l'esordio vincente al Mondiale:

L'interesse attorno a noi in queste settimane e' cresciuto di giorno in giorno: ora spero che l'Italia si innamori del calcio femminile, dopo l'attenzione serve la fidelizzazione. Dalla rassegna stampa vedevamo sempre piu' articoli, e le ragazze non hanno vissuto questo come pressione, ma come divertimento. Quale audience mi aspetto per la nostra prima partita? Diciamo cinque milioni?…