"Dopo la partita era al settimo cielo, era entusiasta". Così Diletta Giletta, mamma di Barbara Bonansea, descrisse qualche giorno ai microfoni di Rai Radio1 la propria gioia per la figlia che aveva fatto il suo esordio iridato con una splendida doppietta nella gara inaugurale della Nazionale Italiana ai Mondiali di calcio femminile che si stanno disputando in Francia. La madre dell'attaccante azzurra ha parlato della situazione sentimentale della figlia: "Sua figlia è fidanzata?", le è stato chiesto. Domanda alla quale la donna non ha avuto remore nel rispondere… "No, ma so che si sono lasciati da poco. Ora faccia il suo Mondiale tranquilla e poi penserà al ragazzo".

Quella della famiglia Bonansea è una storia molto carina ed emozionante perché per andare a vedere la partita a Valenciennes il padre e la madre della calciatrice azzurra scelsero un mezzo molto particolare, il camper. Veicolo preferito all'aereo per la paura di volare. Entrambi poi hanno raccontato come vivranno il resto del torneo:

Abbiamo comprato un camper e ci siamo andati partendo da Pinerolo, sono quasi 1000 km di distanza. Ora siamo vicino a Reims, dove giocheranno venerdì. Guarderemo la partita del 18 giugno ma purtroppo io devo rientrare al lavoro il 24 giugno.

Infine la signora Diletta Giletta ha svelato il nomignolo con cui ha sempre chiamato la sua Barbara sin da piccola: "Barbie. Per il suo nome, Barbara, e non per la famosa bambola, visto che mia figlia non ci ha mai giocato".

I genitori della Bonansea in Francia con un camper

I genitori di Barbara Bonansea hanno seguito la figlia in Francia per le prime due gare delle figlia ma il papà dell'attaccante della Juventus ha paura di volare e, per questo, motivo ha acquistato un camper. A rivelare questa storia è stata proprio l'autrice della doppietta che ha regalato la vittoria contro l'Australia alle ragazze di Milena Bertolini:

Sì, in camper. Mio padre lo ha comprato apposta, ha paura di volare e siccome non poteva non esserci, ha studiato un modo divertente per arrivarci. Lui è in pensione, mia madre lavora in fabbrica e ha preso le ferie. Sono stati sempre fondamentali, in tutta la mia carriera.