Dopo la Svezia, anche la Danimarca si qualifica per i prossimi Mondiali. Le due formazioni protagoniste del famigerato biscotto dell'Europeo del 2004, nel giro di 24 ore hanno conquistato entrambe la possibilità di volare in Russia e partecipare al grande evento della Coppa del Mondo. Se agli svedesi è bastato mettere un pullman davanti alla porta e accontentarsi di uno pareggio senza reti, i "cugini" danesi hanno invece preferito asfaltare a domicilio la malcapitata Irlanda dopo lo 0-o della partita d'andata giocata a Copenaghen.

Il protagonista assoluto della gara di Dublino è stato Christian Eriksen: venticinquenne centrocampista di proprietà del Tottenham. il giocatore danese, dopo il vantaggio dei padroni di casa e il pareggio di Christensen, si è infatti scatenato con una fantastica tripletta.

La serata magica di Eriksen.

L'illusione degli irlandesi è infatti durata soltanto pochi minuti, giusto il tempo di svegliare l'avversario danese ed essere travolto dalla pioggia di gol della formazione del commissario tecnico Age Hareide. A completare la goleada dell'Aviva Stadium, ci ha poi pensato una vecchia conoscenza del calcio italiano: Niklas Bendtner.

Rivitalizzato dall'esperienza con la sua nuova squadra (il Rosenborg), l'ex attaccante della Juventus ha infatti siglato il quinto gol si calcio di rigore. Grazie a questa vittoria, il calcio danese festeggia così la quinta partecipazione alla manifestazione per nazionali più importante e prestigiosa. La Danimarca festeggia e diventa la trentesima nazionale qualificata al Mondiale in Russia. L'Irlanda, invece, piange e saluta la possibilità di tornare a giocare per la Coppa del Mondo.