Un campione dentro e fuori il campo. Un professionista serio che sa di essere forte ma non dimentica il rispetto nei confronti di avversari e compagni di squadra. Momo Salah s'è preso la scena nella vittoria per 4-0 del Liverpool contro il Bournemouth, l'attaccante egiziano ha realizzato una tripletta che lo ha portato a quota 42 gol in Premier League (56 totali) da quando indossa la maglia dei Reds. Per la prestazione e perle reti realizzate gli è stato attribuito il titolo di ‘man of the match': ha portato il pallone a casa – come da tradizione – ma sorpreso tutti quando ha rifiutato il premio.

Perché l'ha fatto? E' stato lo stesso calciatore a spiegarlo in tv nell'intervista concessa all'emittente inglese Sky Sports. James Milner, capitano dei Reds, ha raggiunto la presenza numero 500 in Premier. Un ‘piccolo' traguardo nella carriera del calciatore che ad Anfield è molto stimato per la determinazione e l'affidabilità. E Salah ha voluto rendergli omaggio con un gesto molto bello e altruista lasciando che il premio fosse attribuito a lui. Una scelta che non è passata inosservata e ha scatenato i commenti entusiastici dei tifosi inglesi nei confronti della punta nord-africana.

La sfida di Champions League contro il Napoli. Martedì prossimo si gioca l'ultima e decisiva gara del girone di Coppa che vede il Liverpool al terzo posto alle spalle del Paris Saint-Germain. Al momento del sorteggio venne definito il gruppo ‘della morte' considerata la forza e il tasso tecnico delle squadre estratte dall'urna. In cima alla classifica c'è la squadra di Carlo Ancelotti (9 punti), francesi secondi (a quota 8) e inglesi terzi (6 punti) col rischio che la Stella Rossa – in una combinazione di risultati sfavorevoli ai Reds – li possa addirittura estromettere anche dall'Europa League. Ad Anfield Road servirà una prova maiuscola e praticamente perfetta da parte degli azzurri (all'andata finì 1-0 per i partenopei con rete d'Insigne nel finale).