Mancano ancora due settimane alla chiusura della sessione di calciomercato estivo ma tutte le società di Serie A sono all’opera già da tempo per sistemare le proprie rose in vista della prossima stagione. Dopo aver ridefinito il quadro dirigenziale, il Milan ha cominciato a muoversi sul mercato piazzando i primi colpi e intavolando diverse trattative puntando anche a qualche colpo ad effetto. Andiamo quindi a vedere qual è lo stato dell’arte in casa rossonera per quel che riguarda il calciomercato.

Da Hernandez a Leao: cosa ha fatto finora il Milan

Prosegue la campagna di rafforzamento del Milan in vista della nuova stagione. I meneghini hanno già piazzato cinque colpi in entrata avendo così rimpiazzato gli svincolati Ignazio Abate, Cristian Zapata, Riccardo Montolivo, José Mauri e Andrea Bertolacci, il centrocampista Tiémoué Bakayoko non riscattato dal Chelsea e l’attaccante Patrick Cutrone ceduto invece agli inglesi del Wolverhampton. Al loro posto infatti alla corte del nuovo allenatore Marco Giampaolo sono arrivati il terzino francese Theo Hernandez dal Real Madrid, il centrale brasiliano Leo Duarte dal Flamengo, i centrocampisti Ismael Bennacer e Rade Krunic dall’Empoli, e l’attaccante Rafael Leao dal Lille.

Da Laxalt ad André Silva: cosa faranno i rossoneri e quali sono le trattative in corso

Nonostante siano possibili ancora almeno un paio di acquisti il Diavolo deve però prima cedere alcuni “esuberi”. Con le valigie in mano ci sono infatti i terzini Diego Laxalt (sul quale c’è l’interesse della Fiorentina) e Ivan Strinic (nel mirino di Nizza e Spal) con Andrea Conti (richiesto da Parma e Werder Brema) che i rossoneri vorrebbero invece trattenere, ma anche i centrocampisti Lucas Biglia e Franck Kessié che sembrano però destinate a restare a Milano con il Milan pronto a sacrificare sull’altare del “ fare cassa” il turco Hakan Calhanoglu (obiettivo di mercato del Lipsia), oltre all’attaccante André Silva che potrebbe invece tornare al Siviglia, squadra nella quale ha giocato in prestito nell’ultima stagione.

Correa la priorità, Mariano Diaz l’alternativa: cosa manca alla rosa?

Cessioni dunque ma non solo. I dirigenti rossoneri non hanno ancora concluso infatti il proprio mercato in entrata. All’appello manca ancora un attaccante in grado di affiancare il centravanti polacco Krzysztof Piątek: l’argentino Angel Correa dell’Atletico Madrid resta la priorità ma c’è ancora distanza tra la richiesta dei Colchoneros (55 milioni) e l’offerta del Milan (40 milioni più bonus), così si valuta l’alternativa Mariano Diaz in uscita dal Real Madrid e proposto da Florentino Perez a Boban e Maldini.

Qualora partisse Andrea Conti all’appello mancherebbe anche un terzino destro per completare la rosa a disposizione di Marco Giampaolo: l’eventuale sostituto potrebbe essere l’ivoriano classe ‘92 del Tottenham Serge Aurier finito ormai molto indietro nelle gerarchie di Mauricio Pochettino.

Come giocherebbe oggi

4-3-1-2: Donnarumma; Calabria, DUARTE, Romagnoli, HERNANDEZ; Paquetà, BENNACER, Kessié; Suso; Piatek, LEAO.