Ancora un paio di settimane e il Milan targato Ivan Gazidis spiccherà il volo. L'attuale amministratore delegato rossonero, già ex dirigente dell'Arsenal, sta sempre più prendendo in mano la società e sarebbe pronto a rilanciare il club milanese con alcune decisioni importanti. La prima riguarda l'allenatore che prenderà il posto di Rino Gattuso: tecnico che Gazidis sta cercando di assumere in occasione del suo viaggio lampo a Londra.

Come riferito da Sport Mediaset, il 54enne dirigente sudafricano è infatti volato nella città londinese per parlare con Maurizio Sarri. All'ex allenatore del Napoli, sempre più vicino al divorzio con il Chelsea, Gazidis illustrerà il progetto milanista che dovrebbe coinvolgere in prima persona proprio Sarri nella ricerca di giocatori giovani sui quali puntare nel prossimo futuro.

La posizione di Leonardo vacilla

Nei piani dell'ad milanista, il primo nome sulla lista dei possibili successori di Gattuso è dunque quello di Maurizio Sarri, al quale verrà proposto un contratto triennale da 3 milioni di euro netti a salire: un'offerta che potrebbe incontrare il parere positivo dell'attuale manager della formazione londinese. Alla finestra, e attenta ai movimenti intorno al tecnico, c'è anche la Roma di James Pallotta: ancora in attesa di una risposta da Gian Piero Gasperini.

Il lavoro di Gazidis non si limiterà però solo alla scelta dei giocatori e all'allenatore. In ballo c'è anche il futuro di Leonardo: messo nel mirino dall'amministratore delegato, non solo per alcune trattative di mercato ma anche per presunti problemi personali con alcuni giocatori e dirigenti. Secondo indiscrezioni, l'attuale sedia occupata dal dirigente brasiliano potrebbe infatti essere affidata a Igli Tare: giudicato da Gazidis un possibile sostituto all’altezza.