Tra i personaggi in copertina di questo 2019 che ci sta ormai lasciando c'è senza dubbio anche il volto di Leo Messi: protagonista dell'ultimo Pallone d'Oro. Il giocatore argentino, che tra pochi giorni sarà impegnato nel primo ‘Clasico' della stagione contro il Real Madrid, è stato al centro di un'interessante intervista che Ronaldinho ha concesso a ‘EFE'. Il ‘Gaucho' che ha di fatto assistito alla nascita del fenomeno blaugrana, ha così commentato la recente affermazione del suo ex compagno.

"Sono contento per Messi, perché è un amico e un'icona per il Barcellona – ha dichiarato l'ex campione brasiliano – Non mi piacciono i paragoni, perché è difficile scegliere il migliore della storia: ci sono Maradona, Pelé, Ronaldo, non posso dire che Messi sia il migliore nella storia, ma il migliore dei suoi tempi".

Ronaldinho ancora in campo

L'ex Pallone d'Oro 2005, che in Italia ha lasciato un segno indelebile con le sue stagioni al Milan, ha parlato di Messi a margine di un evento in Messico al quale è stato invitato in occasione del Centenario de Morelos Stadium. Presente all'incontro insieme a Cuauhtémoc Blanco, il governatore dello Stato, il brasiliano ha anche accettato di giocare un paio di amichevoli in Messico contro alcuni ex giocatori del campionato messicano: "È un piacere essere qui. Spero di divertirmi".

Sempre in giro per il mondo per regalare ancora qualche colpo del suo indimenticabile repertorio, la trentanovenne ex stella della ‘Selecao' partecipa spesso a partite contro amici ed ex colleghi. Qualche settimana fa, nel suo lungo tour, Ronaldinho si è infatti fermato anche Bogotà per una gara suggestiva contro l'Atletico Nacional de Medellin. Una sfida amichevole che ha visto in campo anche un altro grande eroe del calcio dei suoi tempi: l'ex portiere René Higuita.