Ricordarsi di fare marameo a Cristiano Ronaldo. Fatto. Approfittando del periodo di stop per infortunio di CR7, Lionel Messi si toglie lo sfizio di mettere alle spalle il suo eterno rivale, l'avversario che un po' gli manca nella Liga ma potrebbe ritrovarsi di fronte in finale di Champions. L'uno contro l'altro nello scenario del Wanda Metropolitano di Madrid, a fare la storia sul Manzanarre. Per adesso la ‘Pulce' si limita a soffiare dalle mani del campione portoghese lo scettro di miglior marcatore di sempre nei cinque maggiori campionati europei: 42 gol e 21 assist (nel complesso) sono i numeri della stagione di Lionel Messi che con la rete segnata al Villarreal nel rocambolesco 4-4 ha toccato quota 415 centri (+1 rispetto all'ex Real fermo per adesso a 414) nel campionato spagnolo.

E' l'unico torneo nel quale ha giocato finora a differenza della stella lusitana che – prima di indossare la casacca dei blancos – ha avuto una lunga esperienza in Premier League e dall'estate scorsa in Serie A. Chi sono gli altri cannonieri che hanno impresso il loro nome negli almanacchi del calcio internazionale? Sul podio ma più staccato c'è Jimmy Graves (366 gol), uno in più di Gerd Müller (365) in quarta posizione.

Messi in cima anche alla classifica della Scarpa d'Oro 2019

A fare la differenza per il ‘dieci' blaugrana è il +13 rispetto alle 19 marcature di Ronaldo con la maglia della Juventus. Abbastanza da restare saldamente in vetta anche alla graduatoria della Scarpa d'Oro 2019 con 64 punti davanti a Kylian Mbappé (54) e alla rivelazione Fabio Quagliarella (42) che a 36 anni guida la classifica dei marcatori in Serie A e in quella dei bomber d'Europa s'è tolto lo sfizio d'essere davanti (per ora) ad attaccanti del calibro di Lewandowski, Aguero, Luis Suarez.

La classifica della Scarpa d’Oro 2019 (fonte Transfermarkt)
in foto: La classifica della Scarpa d’Oro 2019 (fonte Transfermarkt)